Sicurezza, Calabria – 48 indagati e 11 arresti per illeciti finanziamenti comunitari negli aiuti all’agricoltura.

Il Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari – Nuclei Antifrodi Carabinieri in collaborazione con il Comando Provinciale di Reggio Calabria ha condotto una vasta operazione contro il sistema degli illeciti finanziamenti comunitari nel comparto agro-alimentare destinati alla Regione Calabria, nel cui ambito è emersa una fitta rete di complicità tra operatori del settore e addetti ai controlli, risultati contigui anche ad alcune ‘ndrine locali di Africo Nuovo e San Luca.

 L’attività investigativa riguarda 48 indagati di cui 11 già tratti in arresto in esecuzione di ordinanza richiesta dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni comunitarie e falsità ideologica commessa da pubblici ufficiali.

 L’attività investigativa ha consentito di accertare che il gruppo affaristico -criminale ha potuto avvalersi della fitta rete di complicità di diversi operatori dei Centri di Assistenza Agricola e di alcuni Organi di controllo amministrativi che attestavano false produzioni agricole nel settore zootecnico e olivicolo.

Avviate anche le procedure d’urgenza per il sequestro di terreni, immobili e altre proprietà degli indagati per recuperare le risorse sottratte al bilancio comunitario pari ad oltre 1 milione di euro.

Fonte: Carabinieri 05/12/2011 ore 09:00

 

www.cibusonline.net cibus@nuovaeditoriale.net

Torna su