Liberalizzazioni, Gardini (Fedagri), “Per il mondo agricolo più trasparenza e maggiore liquidità”

Fedagri 28 febbraio 2012 

“Se l’Articolo 62 arriverà al voto di Aula senza subire stravolgimenti sarà un cambiamento epocale per l’agricoltura italiana tutta, che si è schierata in maniera compatta in difesa della norma. Un cambiamento il cui merito va iscritto alla determinazione e al coraggio del Ministro Catania.

 “L’articolo 62 del Decreto Liberalizzazioni non solo introdurrà maggiore trasparenza ed equità nei rapporti commerciali all’interno della filiera agroalimentare, ma consentirà alla parte produttiva di poter disporre di maggiore liquidità, aspetto quest’ultimo non trascurabile viste le grandi difficoltà di accesso al credito da parte delle imprese”. Così il presidente di Fedagri-Confcooperative Maurizio Gardini ha commentato il contenuto dell’ art. 62 del Decreto Liberalizzazioni attualmente all’esame della Commissione industria del Senato, che introduce l’obbligo del contratto scritto per la vendita dei prodotti agricoli e fissa i termini di pagamento a 30 giorni per i prodotti freschi e a 60 giorni per quelli non deperibili.

La norma, in virtù dell’approvazione di un emendamento di queste ultime ore, entrerà in vigore sette mesi dopo la sua conversione in legge: “un periodo di necessario rodaggio – spiega Gardini – che consentirà di mettere a regime le prassi commerciali”. L’emendamento approvato fa inoltre decorrere i termini di pagamento dalla data di ricevimento fattura e non più dalla data di ricevimento dei prodotti come inizialmente previsto.

“Se questo Articolo arriverà al voto di Aula senza subire stravolgimenti, nonostante le fortissime pressioni esercitate in queste settimane – conclude Gardini – sarà per l’agricoltura italiana tutta, che si è schierata in maniera compatta in difesa della norma, un cambiamento epocale. Il cui merito va iscritto alla determinazione e al coraggio del Ministro Catania che ha dimostrato la sua ferma volontà di introdurre per la prima volta anche nel nostro paese una precisa normativa per regolare i rapporti tra la filiera, al fine di contrastare la diffusa consuetudine di accordi verbali tra le parti e di pratiche scorrette”.

_________________________________________

UFFICIO STAMPA FEDAGRI – CONFCOOPERATIVE Alina Fiordellisi

Via Torino 146

00184 – Roma

Tel. 06 46978202

+ 39 380 3996627 fiordellisi.a@confcooperative.it

www.cibusonline.net cibus@nuovaeditoriale.net

Torna su