PARMIGIANO-REGGIANO: ACCORDO SENZA PRECEDENTI SUL CANADA

Reggio Emilia, 21 marzo 2012 – Oltre 13.000 forme in più con un accordo con Loblaws, leader della distribuzione

–  Dopo aver chiuso il 2011 con un incremento del 4,2%, il Consorzio del Parmigiano-Reggiano rafforza ulteriormente le azioni sull’export, ed è in questo scenario che oggi si inserisce un accordo senza precedenti tra una primaria società produttiva e commerciale del comprensorio (la “Mulino Alimentare S.p.A.” Industria Casearia) e la più importante catena distributiva canadese.

Si tratta della Loblaws, un autentico gigante del settore con circa 1.400 supermarket, 22 insegne, una quota di mercato del 43% e un fatturato che sfiora i 18 miliardi di euro.

“Siamo molto soddisfatti – osserva il presidente del Consorzio del Parmigiano-Reggiano, Giuseppe Alai – di un’intesa alla quale abbiamo contribuito partendo non solo dai nostri obiettivi generali di rafforzamento dell’export, ma dal rilevante significato economico e strategico dell’operazione”.

In cifre, l’accordo triennale tra “Mulino Alimentare” e Loblaws si traduce nella collocazione di 10.000/13.000 forme per il 2012; 450/500 tonnellate, in sostanza, che al netto di crescite legate ad altri operatori, porteranno immediatamente ad un aumento del 30% delle esportazioni di Parmigiano-Reggiano in Canada, dove nel 2011 le vendite del “re dei formaggi” (1,7 milioni di tonnellate) sono cresciute, in valore, del 19,56%. Un accordo di fornitura particolarmente importante, siglato dopo aver eseguito un test svolto nel 2011 e che ha come obiettivo un fatturato di circa 3 milioni di euro.

Ma non sono solo queste cifre a far sorridere i produttori di Parmigiano-Reggiano.

“La Loblaws – hanno spiegato in conferenza stampa il presidente del Consorzio, il direttore Leo Bertozzi, il presidente di “Mulino Alimentare S.p.A.”, Claudio Guidetti, il direttore commerciale estero della stessa società, Stefano Greiner – diviene protagonista di un progetto che mira a erodere spazio a quel “parmesan” che oggi è molto presente sul mercato canadese (dove il termine è considerato generico, così come negli Usa) e rispetto al quale non sono possibili azioni di tutela per il Parmigiano-Reggiano in assenza di norme mondiali internazionali simili a quelle introdotte dalla UE; c’è dunque un investimento strategico da parte di tutti gli attori di questa operazione su un prodotto Dop che caratterizza l’operazione, con effetti decisivi sui punti vendita della Loblaws e un’azione indiretta sui competitor e sulle loro referenze, in particolare i formaggi similari non autentici”. Il contratto prevede forniture di Parmigiano-Reggiano differenziate per insegna, sia di forme intere per i banchi gastronomia, sia di confezioni di porzionato, di grattugiato, di scaglie e di fette per i banchi a libero servizio a marca del cliente.

Il lancio dell’operazione avverrà, tra l’altro, con un vero e proprio evento destinato ad entrare nella storia dei primati mondiali: il 24 marzo, infatti, in oltre 360 supermercati della Loblaws saranno aperte in contemporanea, con il tradizionale taglio a coltello, altrettante forme di Parmigiano-Reggiano, per superare di slancio il precedente record, stabilito nel 2008 negli USA, di 176 forme. La sede principale dell’evento sarà il “Maple Leaf Gardens Center” di Toronto, il famoso e antico stadio della nazionale di Hockey canadese e grande centro di eventi di spettacolo di rilievo internazionale (dove hanno cantato, tra gli altri, in grandi concerti storici Frank Sinatra e i Beatles) e oggi di proprietà della Loblaws e trasformato in punto vendita modello per la catena, pur mantenendo la struttura originale a partire dal campo di gioco.

“L’obiettivo – sottolineano Claudio Guidetti – è ovviamente quello di richiamare la massima attenzione possibile sul Parmigiano-Reggiano, tanto che le azioni di comunicazione previste sull’evento dalla Loblaws ammontano a oltre 1.200.000 Dollari Canadesi (più di 900.000 Euro).

Il Consorzio e la “Mulino Alimentare S.p.A.” saranno contemporaneamente impegnati nel rafforzamento di alcune forme di comunicazione e, soprattutto, in azioni di supporto sul posto con rappresentanti. L’iniziativa sarà seguita dai principali canali televisivi nazionali tematici. In contemporanea, Loblaws ha promosso una trasmissione televisiva dalle loro “Cooking School” per insegnare come utilizzare il Parmigiano-Reggiano nei vari piatti, aldilà del semplice utilizzo del grattugiato come condimento ed esaltando le qualità di questo prodotto tanto copiato quanto unico.

“Già sono stati realizzati incontri di informazione, di formazione e dimostrazioni di taglio – sottolineano Stefano Greiner e Simone Ficarelli, responsabile marketing estero del Consorzio; i risultati sono stati eccellenti, avendo prodotto un immediato incremento delle vendite tra il 20 e il 25%, e questo induce a pensare che l’evento del 24 marzo, muovendosi sul piano spettacolare e puntando su un prodotto d’eccellenza che coglie le aspettative del consumatore canadese, aprirà ulteriormente le porte al nostro export”.

 

 

Centro Stampa Comunicazione Integrata:   Gino Belli   tel. +39 0522 546277;

mobile +39 335 8386149   info@centrostampa.net- stampa@unioncoop.re.it

Consorzio del Parmigiano-Reggiano:   Igino Morini    

tel. +39 0522 700230;    mobile  +39 335 6522327  morini@parmigiano-reggiano.it

www.cibusonline.net cibus@nuovaeditoriale.net

www.cibusonline.net cibus@nuovaeditoriale.net

Torna su