Fonti alternative: continua la corsa agli incentivi

Fototovoltaico

Continua la corsa agli incentivi

A tre settimane dall’avvio, il 27 agosto scorso, sono 386 gli impianti incentivati con il quinto Conto energia per il fotovoltaico, per una potenza complessiva di 2,175 MW e un costo annuo di 383.251 euro.

Lo rende noto il Gestore dei servizi elettrici, il quale ricorda che, ai fini del raggiungimento del costo indicativo cumulato annuo degli incentivi di 6,7 miliardi di euro, ai costi riportati sul Contatore devono essere sommati il costo già impegnato per i grandi impianti iscritti nei registri del 4°Conto Energia in posizione utile ma non ancora in esercizio, pari attualmente a 21 milioni di euro, e le risorse che saranno impegnate dagli impianti iscritti in posizione utile nei registri del 5° Conto Energia, anche se non ancora in esercizio. Per maggiori informazioni, consulta il sito http://www.fattoriedelsole.org/.

Rinnovabili

Oltre un quarto della domanda

Le rinnovabili coprono circa il 26,1% della domanda di energia elettrica nazionale. È quanto emerge dal report mensile di Terna relativo al mese di agosto 2012. La produzione di elettricità da fotovoltaico è stata di 2.240 GWh (pressoché simile a quella di luglio) con un incremento rispetto ad agosto 2011 del 49,2%. E ha rappresentato circa l’8,4% della domanda di elettricità del mese.

Ad agosto 2012 l’energia elettrica richiesta in Italia è stata di 26.663 GWh, in aumento dello 0,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (Richiesta d’energia elettrica = Produzioni + Saldo Estero – Consumi). Tuttavia la variazione della domanda rettificata risulta pari a -1,2%, valore ottenuto depurando il dato dagli effetti di calendario e della temperatura: rispetto al corrispondente mese del 2011, si è avuto infatti lo stesso numero di giorni lavorativi (22), ma una temperatura media di circa un grado e mezzo superiore.

Sempre in crescita il fotovoltaico che con una produzione totale di 13,7 TWh al 31 agosto (+106,6% sullo stesso periodo 2011) ha coperto circa il 6,3% della richiesta. Sul totale dell’elettricità richiesta dal Paese (gennaio-agosto 2012), che è stata pari a 219,3 TWh (-1,4% sul 2011), il fotovoltaico ha coperto circa il 6,3%. Sulla produzione netta totale la sua quota è del 7,1%.

Oltre all’incremento della produzione da fotovoltaico, in aumento su agosto 2011 anche la produzione eolica, pari a 650 GWh (+28,5%) e termoelettrica (+1,1%). In calo la produzione idroelettrica con 3.754 GWh (-5,1%) e identica ad agosto 2011 quella geotermoelettrica.

Il saldo di energia con l’estero fa segnare una diminuzione del 26,5%. L’energia elettrica richiesta in Italia è stata coperta per il 93,6% da produzione nazionale. Per maggiori informazioni, consulta il sito http://www.fattoriedelsole.org/

Rinnovabili

8 ottobre: apertura aste

Il Gestore dei Servizi Energetici (Gse) ha comunicato la pubblicazione dei Bandi riferiti ai Registri e alle Procedure d’Asta, la cui apertura è stabilita per le ore 9 dell’8 ottobre 2012. Il comunicato fa seguito alla pubblicazione del Decreto Ministeriale dello scorso 6 aprile che incentiva l’energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili diverse dal fotovoltaico a partire dal 2013,  la cui approvazione era stata resa necessaria per evitare che il  costo gli incentivi finisse fuori controllo.

Il decreto fissa due procedure: le aste al ribasso per finanziare gli impianti di potenza superiore a 5 MWe e  l’iscrizione in registri nazionali per i contingenti di potenza da incentivare relativi agli altri impianti  di potenza inferiore ai 5 MWe, differenziate per tecnologia e fascia di potenza.

Per gli impianti a biomassa, biogas, bioliquidi sostenibili, gas di discarica, alimentati da prodotti di origine biologica, e/o sottoprodotti di origine biologica ( di cui Tabella 1-A del citato decreto) i contingenti di potenza incentivabili per il 2013, 2014, 2015 sono rispettivamente di 170 MW, 160 MW, 160 MW.

Non sono soggetti alle procedure dei Registri ed accedono direttamente ai meccanismi di incentivazione: gli impianti eolici di potenza fino a 60 kW; gli impianti idroelettrici di potenza nominale dì concessione fino a 50 kW, la cui soglia è elevata a 250 kW se trattasi di impianti: realizzati su canali o condotte esistenti, senza incremento di portata derivata; che utilizzano acque di restituzioni o di scarico; che utilizzano il deflusso minimo vitale al netto della quota destinata alla scala di risalita, senza sottensione di alveo naturale; gli impianti a biomassa di potenza fino a 200 kW e gli impianti a biogas di potenza fino a 100 kW che impiegano prodotti di origine biologica o sottoprodotti di origine biologica ( di cui all’articolo 8 comma 4 ); gli impianti oggetto di un intervento di potenziamento, qualora la differenza tra il valore della potenza dopo l’intervento e quello della potenza prima dell’intervento sia non superiore ai valori massimi di potenza di cui alle lettera a), b) e c); gli impianti previsti dai progetti di riconversione del settore bieticolo-saccarifero approvati dal Comitato interministeriale di cui all’articolo 2 del decreto-legge 10 gennaio 2006, n. 2, convertito, con modificazioni, dalla legge Il marzo 2006, n. 81; gli impianti previsti dall’articolo l, comma 3-bis, del decreto legislativo n. 22 dell’ 11 febbraio 2010  e successive modificazioni; gli impianti oggetto di rifacimento aventi potenza complessiva, a valle dell’intervento, non superiore ai valori massimi di potenza di cui alle lettera a), b) e c) .

Rispettando i tempi previsti dal Dm 6 luglio 2012, il Gse in data 8 settembre 2012 ha pubblicato sul proprio portale la seguente documentazione: “Bando pubblico per l’iscrizione ai Registri informatici di cui al DM 6 luglio 2012”; “Bando pubblico per l’iscrizione ai Registri informatici per gli interventi di rifacimento di cui al DM 6 luglio 2012”; “Bando pubblico per la partecipazione alle Procedure d’Asta di cui al DM 6 luglio 2012”.

I Registri e le Procedure d’Asta si apriranno alle ore 9 dell’8 ottobre 2012 e si chiuderanno alle ore 24 del 6 dicembre 2012. Ricordiamo che l’iscrizione ai Registri e la partecipazione alle Procedure d’Asta potrà avvenire esclusivamente tramite il portale informatico https://applicazioni.gse.it/. Per maggiori informazioni, consulta il sito http://www.fattoriedelsole.org/.

Torna su