Formaggi Mercati molto calmi

Nella quarantaduesima di calendario l’andamento del mercato dei prodotti lattiero-caseari evidenzia, nonostante qualche sporadico incremento, una situazione poco brillante.
Passando in rassegna i formaggi grana a denominazione, per quanto riguarda le quotazioni del Parmigiano Reggiano solo le piazze di Reggio Emilia e Parma, pur in presenza di scambi definiti normali, hanno apportato qualche aggiustamento al rialzo per la produzione 2011. Situazione invariata sugli altri principali centri di scambio.
Per il Grana Padano si evidenzia una completa stasi sulle piazze di Cremona, Milano e Mantova.
Alla stessa stregua il mercato delle materie grasse che confermano un mercato all’insegna della più completa stazionarietà.
Da annoverare, tra le dinamiche della settimana, le variazioni positive dell’Asiago Pressato su Thiene e i leggeri recuperi nei corsi di alcune Dop cuneesi; stabili i listini degli altri prodotti.
Con riferimento, infine, al mercato della materia prima,  per il latte spot  si mantiene l’andamento al rialzo anche nel corso di questo mese con recuperi sia a Lodi che a Verona, dove rispettivamente quota 41,25 e  41,75 euro al chilo. (fonte Ismea)

Torna su