Lattiero: mercato ancora in “pausa”, Grana Padano riduce la produzione

 PRRE-spalliera-cibus2

di Virgilio 17 Luglio 2013 – –

Prosegue l’andamento lento della precedente settimana. Luglio si conferma un mese di transizione. L’unico segnale negativo proviene dalla Panna di centrifuga  e dalla crema di latte sulle rispettive piazze di Verona e Milano. Nel primo caso la perdita registrata è dello 0,48% fissando il prezzo minimo a 2,07 e il massimo a 2,10. Più sensibile invece il ribasso registrato a Milano dove la crema di latte ha lasciato sul campo ben l‘1,89% rispetto la ottava precedente.

Il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano non hanno subito alcuna variazione su nessuna piazza e per nessun tipo di stagionatura. Altrettanto vale per il Siero di latte, lo zangolato e il Burro Reg. CEE 1255/99.

Per quanto riguarda la produzione, nel primo semestre 2013, secondo i dati diffusi dal Consorzio di Tutela del Grana Padano, sono state complessivamente prodotte 2.620.517 forme di Grana Padano, evidenziando una flessione del 4,3% rispetto alla prima metà dello scorso anno. La tendenza negativa della produzione è proseguita, infatti, anche nel mese di giugno:  il numero di forme prodotto è stato pari a 397.698, risultando inferiore del 5% rispetto alla produzione del mese di giugno 2012.

Latt-BurroMI Latt-GP9M Latt-Parmigiano12M-PR Latt-SieroMI Latt-SpotVR Latt-ZangPR

Torna su