Dai “nomi” alle “foto” l’obiettivo è la personalizzazione della “dolcezza”.

 M&Ms_foto_cibus

La Coca Cola ha aperto la strada, Nutella l’ha percorsa immediatamente dopo e M&M’s… ha esaltato la personalizzazione e il contributo di servizio.

– Parma, 01 novembre 2013–

E poi dicono crisi. Ma le idee non vanno mai in crisi anzi, è proprio in questi tempi che l’ardire sforna i migliori risultati.

La pubblicità finalmente viene utilizzata per quello che è. Inseguire e sedurre il consumatore. Informare con messaggi chiari, semplici e trasparenti ricercando quei contributi di estetica e di garbo che per un pò erano stati accantonati lasciando troppo spazio alla creatività dotta e autoreferenziale.

Oggi il prodotto ritorna a essere oggetto della comunicazione. Più è personale più è confidenziale e la multinazionale si trasforma in una piccola azienda di prossimità pronta a servire il cliente con i migliori canoni di rispetto.

L’ultima azienda a presentarsi sul mercato con nuove proposte di personalizzazione è la M&M’s .

I listini non sono certo confrontabili con i confetti che si acquistano al supermercato, ma si tratta di gadget interessanti per occasioni particolari, in sostituzione ai tradizionali confetti, come matrimoni o battesimi, o per gli eventi aziendali.

Andando alla pagina Mymms.it si scopre che sui piccoli confetti colorati si può far stampare una fotografia, una scritta di auguri, una frase celebrativa o uno slogan, scegliendo anche le combinazioni cromatiche dei confetti.

Il sito garantisce la consegna entro 10 giorni, ma è possibile, pagando un extra di 8 euro, riceverle in 4 giorni. L’aspetto curioso è che M&M’s propone anche diverse modalità di confezionamento e presentazione.

Il prodotto, in questo caso il confettino, perde la sua identità per assumere quella del cliente donandosi in toto con la sua “dolcezza”.

 nutella-personalizzata

Coca cola personalizzata

Torna su