Parmalat, continua la crescita dei principali indicatori economico -finanziari.

Parmalat-bottiglie

Performance positive in America Latina, Australia e Africa.

di Virgilio – Parma, 12 Novembre 2013 –

 

Prosegue l’andamento positivo di Parmalat. Nei giorni scorsi il consiglio di amministrazione ha approvato il terzo resoconto di gestione al 30 settembre 2013 confermando la continua crescita dei principali indicatori economico-finanziari “nonostante un effetto cambio sfavorevole in diverse aree geografiche in cui il gruppo opera”.

 

Nel complesso, a quanto si legge dal comunicato del consiglio di amministrazione dello scorso 8 novembre, buona la redditività particolarmente sostenuta dal miglioramento della gestione industriale e dai recuperi di efficienza.

L’economia mondiale ha registrato una crescita moderata con un rallentamento del tasso di sviluppo nei Paesi emergenti ed una ripresa negli Stati Uniti d’America.

“In questo contesto il Gruppo Parmalat presenta un aumento del fatturato netto e del margine operativo lordo, beneficiando delle attività acquisite e nonostante un effetto cambio sfavorevole.

In dettaglio, il fatturato netto è pari a 3.872,5 milioni di euro, in aumento di 182,4 milioni (+4,9%) rispetto ai 3.690,1 milioni dei primi nove mesi del 2012, grazie principalmente all’aumento dei listini prezzo e delle vendite dei prodotti a più alta redditività. Il margine operativo lordo è pari a 292 milioni di euro, in crescita di 12,8 milioni (+4,6%) rispetto ai 279,2 milioni dei primi nove mesi dell’anno precedente, grazie all’aumento dei listini prezzo, al miglioramento del mix di vendita e al contenimento dei costi di struttura, in parte compensato dall’aumento del costo della materia prima latte.

Parmalat indicatori sett2013_cibus

A tassi di cambio e perimetro costanti, il fatturato netto risulta in aumento del 2,5% rispetto all’analogo periodo del 2012, mentre il margine operativo lordo è in aumento del 5,4% nonostante l’impatto negativo determinato dalla spinta inflazionistica sui costi in Venezuela; il perimetro omogeneo è ottenuto escludendo il contributo delle attività acquisite nel corso del terzo trimestre 2012 (LAG e attività in Messico e Brasile) ed i risultati della società brasiliana Balkis, acquisita a fine luglio 2013.”

Sintesi performance

 Fatturato netto in crescita +4,9%; a perimetro e cambi costanti +2,5%;

 Margine Operativo Lordo in aumento +4,6%; a perimetro e cambi costanti +5,4%;

 Performance positive delle aree America Latina, Australia ed Africa;

 Utile operativo netto pari a 190,8 milioni di euro in aumento di 22 milioni di euro;

 Incremento dell’utile netto di Gruppo e dell’utile per azione di oltre il 12%;

 Investimenti pari a 87,1 milioni di euro (+45,7%);

 Generazione di cassa da attività operative pari a 93,9 milioni di euro;

 Guidance 2013: confermate le stime di crescita, a cambi e perimetro costanti ed esclusa iperinflazione, già previste per fatturato netto (circa il 3%) ed EBITDA (circa 15%)

 

 

 

 

 

 

 

Torna su