Latte Spot in forte recupero

 

PRRE_FOTOCFPR_CALDAIA_CFPR_cibus

Leggero ritocco dei listini di Burro. Il latte spot conclude il mese di giugno in forte recupero. “Padano”

confermati i listini e “Parmigiano” relativamente stazionario.

 

di Virgilio  – Parma – 02 luglio 2014

Non si arresta l’ascesa del latte spot. Nel corso del mese di giugno il prodotto nazionale, quotato alla borsa di Verona, ha recuperato quasi 4,5€. Sul fronte del Burro nessuna significativa variazione rialzista segnalata, salvo un leggero ritocco per i listini del Burro CEE e del Burro di centrifuga. Si conferma in crescita la Crema di latte (40% mg) sulla piazza di Milano. Una 27esima settimana sostanzialmente stabile per le due principali DOP. Confermati infatti tutti i listini della precedente ottave riguardo al Grana Padano DOP e, analogamente al padano,  anche i prezzi del Parmigiano Reggiano non hanno subìto variazioni alla borsa di riferimento comprensoriale di Parma mentre un leggero riallineamento dei prezzi è stato registrato a Milano.

LATTE SPOT: ancora un +3,61% (43,82 – 44,85€/100 litri) registrato in quest’ultima settimana di giugno con un incremento medio del 11,41% sul mese precedente. Nulla se confrontato con l’ascesa del prezzo del latte provenienza estera che ha sfiorato la soglia del +21% di incremento sul mese precedente registrando un prezzo medio mensile di 41,63€/100 litri contro la media nazionale che ha raggiunto quota 42,79€/100 litri.

BURRO E CREMA: leggero ritocco ai listini del Burro Cee (3,25 €/kg) e del Burro di centrifuga (3,45€/kg). Prosegue invece la tendenza al rialzo della crema di latte. Milano registra, per la quinta settimana consecutiva, un ulteriore +2,25%  corrispondente a 1,82€/kg. Listino già aggiorna a 1,86€/kg (+2,20%) nella seduta milanese del 30 giugno. A Verona,  dopo il rialzo della precedente settimana, il prezzo è rimasto invariato e compreso tra un prezzo minimo di 1,78€/kg e un prezzo massimo di 1,80€/kg.

GRANA PADANO: nessuna variazione di listino in tutte le piazze di riferimento e per ogni tipologia di prodotto. Nello specifico a Milano è stato quotato a 6,85 e 6,95/kg il 9 mesi di stagionatura e 7,45-7,70/kg il 14-16 mesi di stagionatura.

PARMIGIANO REGGIANO: In attesa di verificare le conseguenze del sequestro di 2.400 forma dovute al “taroccamento” delle analisi del latte (aflatossine) e nella speranza che dette analisi non siano state modificate anche nel contenuto di grasso (utile alla quantificazione della produzione equivalente di latte ai fini della determinazione delle “Multe” per il superamento delle quote latte) il mercato del Re dei Formaggi, almeno in quest’ultima settimana di giugno, sembra essersi stabilizzato. Alla borsa parmense (riferimento per  l’intero comprensorio) il “Parmigiano” 12 mesi è rimasto fermo alla forbice 7,85 – 8,20. Altrettanto si è verificato per il 24 mesi che ha confermato i prezzi compresi tra 9,35 e 9,70 €/kg. 

La piazza di Milano invece continua il percorso di riallineamento e non arresta la tendenza ribassista per la quale è stato fissato il prezzo di 7,95 – 8,25€/kg  per il 12 mesi (-1,22%) e di 9,75 -10,50€/kg  per il 24 mesi (-0,49%).

 

B-_Crema_MI_cibus GP_MI_14-16M_cibus Latte_Spot_VR_giu14_cibus Latte_Spot_VR_graf_cibus PRRE_MI_24M_cibus PRRE_tab_PR_12M_cibus

Torna su