Mercati internazionali. Con l’ufficializzazione dei dati USDA, il mercato ha reagito con qualche sorpresa.

MAIS_PANNOCCHIA_gde_cibusGli areali di semina non hanno confermato l’attesa diminuzione del Corn a favore della Soja. I dati USDA.

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 08 aprile 2015 –

L’USDA ha alzato il sipario sui dati di raccolta e sulle superfici previste di semina. Il mercato ha immediatamente reagito al ribasso tranne per la soja che, al contrario delle previsioni, non ha incrementato le aree di semina a sfavore del mais a tutto vantaggio dei prezzi che si sono rafforzati.

Le previsioni degli analisti (ante USDA)

Corn: 193 milioni di tons contro 178 del 1/3/2014

Grano: 31 milioni di tons contro 29 del 1/3/2014

Soia: 37 milioni di tons contro 27 del 1/3/2014

Dati USDA

MP_USDA_1apr15


Grano
maggio 511,60 (-18,4) luglio 514,00 (-19,2)
Corn
maggio 376,20 (-18,2), luglio 384,20 (-18,20)La reazione del mercato:

Semi maggio 973,20 (+5,40) luglio 977,60 (+5,00)

Farina maggio 326,80 (+3,60) luglio 325,20 (+2,90)

Indicatori internazionali (01/4/2015)-

l’Indice dei noli è  risalito a 602 punti e il petrolio oscilla intorno a 47,5$ dollari al barile e  il cambio  a 1,076.

Mercato interno –

Nessuna variazione sensibile rispetto i giorni precedenti seppure  qualche timore sul mercato della farina di soja stia circolando in ragione dei ritardi d’arrivo delle navi. Intanto la crusca ha toccato quota 150€/ton. 

MP_indicatori_1apr15
Mario Boggini
– esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali – (per contatti +39 338 6067872) – mail@europroitalia.com) –
Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore.(*) Noli
– L’indicatore dei “noli” è un indice dell’andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

EUROPRO srl – intermediazione granaglie e cereali – Milano

________________________________________________

Andalini Pasta dal 1936

Andalini_logo_ritaglio

Torna su