UE: export in continuo aumento ma a prezzi bassi

Latte_crema#export In diminuzione la quota di esportazione del latte per l’infanzia mentre sono in crescita i volumi esportati dall’ UE-28 per tutti gli altri prodotti latiero caseari.

Da Team CLAL – Modena 16 novembre 2015

Le esportazioni di UE-28 nel mese di Settembre 2015 confrontate con Settembre 2014 sono aumentate in volume relativamente a Latte condensato (+37.5%), WMP (+29.9%), Formaggi (+25.6%), Burro (+25.4%), SMP (+15.7%), Polvere di Siero (+0.5%), mentre sono diminuite quelle di Latte per l’infanzia (-1.3%).

Export_lattieroCaseario_UE_Nov15

I principali Paesi importatori di Formaggi nei primi 9 mesi del 2015 (anno in corso) sono:

USA, le cui importazioni – pari al 19% della quota di mercato – sono aumentate del 21.1%

Giappone, le cui importazioni – pari al 10% della quota di mercato – sono aumentate del 44.2%

Svizzera, le cui importazioni – pari al 8% della quota di mercato – sono aumentate del 2%

I principali Paesi importatori di Burro nei primi 9 mesi del 2015 (anno in corso) sono:

Cina, le cui importazioni – pari al 19% della quota di mercato – sono aumentate del 689.2%

Arabia Saudita, le cui importazioni – pari al 10% della quota di mercato – sono aumentate del 52.9%

USA, le cui importazioni – pari al 9% della quota di mercato – sono aumentate del 101.2%

I principali Paesi importatori di SMP Polvere di Latte Scremato nei primi 9 mesi del 2015 (anno in corso) sono:

Algeria, le cui importazioni – pari al 17% della quota di mercato – sono diminuite del 17.9%

Egitto, le cui importazioni – pari al 9% della quota di mercato – sono aumentate del 34.8%

Cina, le cui importazioni – pari al 7% della quota di mercato – sono diminuite del 25.8%

Hai bisogno di ulteriori informazioni su Import/Export dei prodotti lattiero caseari? Accedi all’area Dairy World Trade su CLAL.it

Torna su