Il Latte spot torna a scendere

VACCA-Fieno-gde02In Oceania le previsioni di produzioni indicano una riduzione (-5% in Nuova Zelanda) ma intanto a scendere è il prezzo del latte. Lieve cedimento per la crema a uso alimentare mentre tutti gli altri prodotti derivati si confermano i listini della ottava precedente. Un segnale di incoraggiamento per il Parmigiano viene, nella settimana in corso, dalla borsa reggiana.

di Virgilio, 18 novembre 2015

LATTE SPOT  Mentre ancora si sente l’eco della protesta degli allevatori, il prezzo del latte spot torna a scendere. Sulla piazza di Verona si confermano i listini solo per il latte scremato pastorizzato estero (19,15-20,18 €/100 litri di latte) mentre il crudo spot nazionale ha ceduto lo -0,70% (35,57-37,63 €/100 litri latte) e l’intero pastorizzato estero addirittura cala dello 1,49% fissando i prezzi nell’intervallo tra 33,51 e 34,54 €/100 litri di latte.

BURRO E PANNA  A Milano, per la terza settimana consecutiva, si replicano i listini del burro. Dopo la poderosa ascesa di settembre e ottobre, torna a stabilizzarsi il prezzo dei derivati del latte. Una leggera flessione invece l’ha registrata la crema di latte che, alla borsa del capoluogo lombardo, ha ceduto 2 centesimi (1,52€/Kg) mentre è stazionaria la panna a uso alimentare quotata a Verona (1,50-1,55 /Kg.)

Borsa di Milano 16 novembre:

BURRO CEE: 2,85€/Kg

BURRO CENTRIFUGA: 3,0€/Kg.

BURRO PASTORIZZATO: 2,0€/Kg.

BURRO ZANGOLATO: 1,80€/Kg.

CREMA A USO ALIMENTARE: 1,52€/Kg.

Borsa Verona 16 novembre:

PANNA CENTRIFUGA A USO ALIMENTARE: 1,50-1,55 €/Kg.

Borsa di Parma 13 novembre:

BURRO ZANGOLATO: 1,40€/kg.

Borsa di Reggio Emilia 17 novembre

BURRO ZANGOLATO: 1,40 – 1,40€/kg.

GRANA PADANO Nessun segnale di risveglio per il Grana Padano che, all’ombra della Madonnina, conferma i listini della precedente settimana che, bene o male, sono i medesimi di 12 mesi fa. Il 9 mesi di stagionatura è ancorato al prezzo di 6,30 – 6,40€/Kg mentre il 15 mesi e oltre segna un un prezzo all’ingrosso compreso tra 7,05 e 7,70€/kg. 

PARMIGIANO REGGIANO  Ancora piccoli segnali di ripresa sul fronte del Parmigiano Reggiano. Se alla borsa di riferimento comprensoriale sono stati confermati i listini che avevano visto una leggera ripresa nelle due ottave precedenti, nella settimana in corso è la borsa di Reggio Emilia a segnare un live progresso per il 24 mesi di stagionatura (8,75-9,00 €/Kg). Piccole variazioni positive che, in questo pesante e prolungato periodo di crisi, riaccendono qualche speranza. 

Torna su