Bonifiche, Tonello: “La lista guidata da Franceschini è la vera danneggiata”

tonello 2008Tonello (Coldiretti), non ci sta e  interviene in merito alle notizie di

annullamento delle elezioni della Bonifica Centrale dell’Emilia Romagna. “Siamo pronti a mettere in atto le azioni legali più utili a tutelarci” è la conclusione del direttore della Federazione Regionale Coldiretti.

di Virgilio, Reggio Emilia 20 gennaio 2016 –

Monta il caso sulle notizie di una ipotesi di commissariamento o di proroga del vecchio organo della Bonifica Centrale dell’Emilia Romagna.

Diverse testate avevano annunciato che “Le elezioni del consiglio di amministrazione – scriveva Reggionline.com il 13 gennaio scorso – del consorzio di bonifica dell’Emilia Centrale (vinte dalla lista di Ugo Franceschini – leggi) non sono valide. Troppe le irregolarità emerse. Questa la decisione del comitato organizzativo dell’Ente, dopo i reclami presentati da 4 candidati.”

“In mancanza di informazioni documentate – ha detto Mauro Tonello e riportato in un post di “Bonifica e Suolo” il profilo facebook della lista n° 2  – non ritengo sia opportuno per la nostra organizzazione esprimersi sull’operato del Comitato Amministrativo della Bonifica. Prendo atto con disappunto che c’è invece chi ritiene di essere bene informato e si sta prodigando a divulgare notizie in merito a delibere alle quali la lista Bonifica e Suolo non ha ancora potuto accedere. Prendo altresì atto con stupore che alcuni parlamentari che si appellano all’alto senso civico sulla correttezza delle forme di partecipazione e parlano in riferimento alle elezioni della bonifica esplicitamente di “annullamento”, “modalità scorrette ed uso improprio delle deleghe”, di “livello di degenerazione che deve essere rigettato ….”, non citano mai nomi e fatti precisi nonché la fonte di tali informazioni. C’è anche chi già , attraverso sue note ufficiali, essendo evidentemente a conoscenza delle decisioni del Comitato Amministrativo del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, che, ripeto, ad oggi non sono ancora divulgate malgrado l’esplicita ed ufficiale richiesta del capolista di Bonifica e Suolo, accusa apertamente la Lista 2 e Coldiretti di aver commesso irregolarità e di aver fatto votare povere persone defunte.

Tengo a sottolineare – ha concluso Tonello – che da parte nostra non abbiamo dato numeri, né ci siamo messi a conteggiare le schede, ma ci siamo limitati a prendere atto di come è stato gestito il momento elettorale e dei numeri che sono stati forniti non dalla commissione elettorale ma dagli organi di stampa. Tra l’altro aggiungo che, se risultassero confermati tali numeri, lo scarto tra le 2 liste risulterebbe minimo e allora come si fa a stabilire che, come apprendiamo sempre dalla stampa, i voti che risulterebbero irregolari sono andati tutti alla lista numero 2 dato che il voto è segreto? A difesa della onorabilità e rispettabilità di Coldiretti, dei suoi soci e, prima di tutti, di coloro che si sono impegnati a vario titolo in questa competizione elettorale a partire dai componenti della Bonifica e Suolo, siamo pronti a mettere in atto le azioni legali più utili a tutelarci”.

Troppe chiacchere sul Consorzio di Bonifica, “Non c’è ancora nessuna delibera e nessun verbale del Comitato Amministrativo del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale in merito alla decisione sui risultati elettorali del consorzio stesso. È questa in sintesi la risposta ottenuta dal candidato della lista “Bonifica e Suolo”, Ugo Franceschini, che ha presentato richiesta di visione del verbale della riunione del Comitato Direttivo che annulla le elezioni. Lo comunica Coldiretti Reggio Emilia sottolineando che il direttore generale del Consorzio, avvocato Domenico Turazza, ha comunicato “che la delibera del Comitato Amministrativo n. 5/2016 del 12 gennaio 2016, recante determinazioni in ordine al reclamo sulle operazioni elettorali e, più in generale, in ordine all’accertamento dei risultati delle elezioni, è in corso di stesura e verrà pubblicata a termini di statuto entro 15 giorni dalla sua adozione, vale a dire entro il 27 gennaio p.v.”

_________________________________

Mauro Tonello: Nato a Codigoro (Ferrara) il 9 aprile 1960, imprenditore agricolo, conduce a Codigoro un’azienda agricola di 150 ettari, coltivata con produzioni estensive a indirizzo orticolo e cerealicolo.

E’ presidente di Coldiretti Emilia Romagna dal 1999.

E’ vicepresidente nazionale dell’organizzazione e presidente di Unci-Coldiretti.

Torna su