Sisma 2012. Fondi aperti anche per il settore agricolo e agroalimentare

Area del sisma. Fondi per la sicurezza, le imprese hanno tempo fino al 16 ottobre per il bando Inail.

Domani, martedì 26 settembre un seminario a Carpi per fare il punto sul provvedimento con associazioni di categoria, ordini professionali.

La misura è aperta anche alle aziende del settore agricolo e agroalimentare.

A oggi concessi contributi per oltre 43 milioni di euro a 1.231 imprese

Bologna – C’è ancora tempo fino al prossimo 16 ottobre per accedere ai contributi del quinto bando del fondo Inail. Possono partecipare imprese con sede nell’area del sisma del 20 e 29 maggio 2012, che presentino carenze strutturali nei capannoni e per le quali occorra aumentare la sicurezza. Il bando, per la prima volta, è aperto anche alle imprese del settore agricolo e agroalimentare.

Le richieste debbono essere inoltrate tramite la piattaforma Sfinge.

Per approfondire le opportunità del bando Inail, avviato dal presidente della Regione Emilia-Romagna e commissario delegato alla Ricostruzione Stefano Bonaccini conl’ordinanza 13/2017, martedì 26 settembre a Carpi (auditorium biblioteca “Loria” in via Rodolfo Pio, 1) alle ore 15,30, si terrà un seminario tecnico che si inserisce nel quadro della consueta attività di informazione aperta a tutti i soggetti coinvolti nella ricostruzione post-sisma (progettisti, associazioni di categoria, ordini professionali e imprese).

Sulla dotazione messa a disposizione da Inail, a oggi si sono registrate quasi 1.600 domande, mentre sono stati già concessi contributi per oltre 43 milioni di euro a 1.231 imprese. 

(Fonte Regione Emilia Romagna)

Torna su