Coldiretti e Bonifica insieme nelle scuole

Piacenza, 23 gennaio 2018 – Coldiretti e Consorzio di Bonifica di Piacenza sono entrati nel pieno della loro attività didattica nelle scuole. Obiettivo delle lezioni,

che vedono insieme gli esperti delle due realtà, è dialogare con le nuove generazioni e sensibilizzarle sull’utilizzo della risorsa idrica e sulla sua importanza nell’agricoltura e nell’alimentazione.

Lunedì 22 gennaio la Seconda A e la Seconda B della Scuola Primaria “G. Alberoni” di Piacenza, insieme alle insegnanti, hanno seguito con molta attenzione l’incontro congiunto di Coldiretti Piacenza e Consorzio di Bonifica, arricchito da proiezioni e diapositive. E’ stata spiegata l’importanza dell’acqua e la sua gestione da parte dell’uomo.

Nello spazio gestito da Coldiretti, anche grazie agli interventi dei piccoli studenti, è stato raccontato il ruolo dell’agricoltura e il ruolo fondamentale della risorsa idrica.

Dopo la spiegazione del ciclo dell’acqua, reso percepibile ai bambini con illustrazioni e con una favola letta a turno dai bambini stessi, è stata sottolineata la presenza fondamentale dell’acqua nell’alimentazione dell’uomo e nei ritmi della natura.

I bambini sono stati coinvolti nella narrazione anche a proposito dell’importanza di consumare frutta e verdura di stagione. E’ stato spiegato il beneficio, per l’ambiente intero oltre che per la salute, derivante dal consumo dei prodotti del territorio. Grande risalto è stato dato anche alla sensibilizzazione sul tema dello spreco dell’acqua, a partire dai piccoli gesti quotidiani.

“E’ vero che anche le piante hanno sete?” è stata la domanda del piccolo Cristian alla quale sono seguite le spiegazioni del Consorzio di Bonifica, anch’esse arricchite da materiali video.

Il Consorzio ha così coinvolto le classi in una riproduzione “animata” del nostro territorio, facendo comprendere l’andamento e il percorso delle acque dalla montagna alla città.

Puntuali sono quindi state le spiegazioni a proposito di due attività cardine del Consorzio di Bonifica: la difesa idraulica mediante impianti idrovori e l’irrigazione tramite dighe e canali.

La spiegazione ha riguardato poi le caratteristiche di alcune attività svolte dai tecnici del Consorzio: dal racconto della storia dei custodi della diga di Mignano a quello dei tecnici dell’impianto della Finarda. I piccoli sono rimasti stupiti nell’apprendere di come una diga possa contenere il corrispettivo del contenuto di 8 miliardi di bottiglie d’acqua da un litro. I bambini si sono appassionati anche nel sentire nominare le varie località del nostro territorio e a riconoscerle nei materiali video presentati.

Dopo la consegna dei cappellini è stato dato appuntamento alla grande festa di fine anno scolastico che si terrà a Piacenza a maggio e che premierà i migliori elaborati artistici degli studenti. Oltre 3mila i bambini coinvolti lo scorso anno, di questi alcune centinaia partecipano alle lezioni congiunte di Coldiretti e Consorzio.

In cattedra lunedì 22 sono salite quindi la responsabile di Campagna Amica di Piacenza Cinzia Pastorelli insieme a Chiara Gemmati, dell’Ufficio di Comunicazione del Consorzio di Bonifica di Piacenza. Il calendario degli incontri in altre scuole di Piacenza e provincia è ricco di appuntamenti.

Il progetto “Educazione alla Campagna Amica” che Coldiretti propone per l’annualità 2017-2018 è denominato “Un tempo per ogni cosa. I ritmi dell’agricoltura come guida ad una corretta alimentazione e al rispetto dell’ambiente”.

La proposta didattica del Consorzio di Bonifica di Piacenza “Educhiamo al valore dell’acqua” quest’anno ha diverse novità rispetto agli anni precedenti. Oltre alle lezioni in aula quest’anno per la prima volta sono stati coinvolti anche gli studenti degli istituti superiori.

Torna su