#SIA2018 Il Salone Internazionale dell’Agricoltura accoglie ogni anno circa 30.000 visitatori professionali – Video

Tra i 630.000 visitatori attesi al Salone Internazionale dell’Agricoltura (24 febbraio-4marzo 2018), quasi 30.000 sono operatori professionali del settore agricolo e agroalimentare: responsabili d’azienda, allevatori, ristoratori, compratori e decision maker. Per accoglierli, il Salone continua a rafforzare i contenuti e i servizi a loro disposizione.

 

Parigi, 24 gennaio 2018 – «Oltre alla sua vocazione pedagogica rivolta al grande pubblico, il Salone Internazionale dell’Agricoltura rappresenta un appuntamento professionale. Ogni anno, accoglie circa 30.000 operatori del settore agricolo che si incontrano per rafforzare le loro relazioni commerciali», dichiara Jean-Luc Poulain, agricoltore e presidente del Salone Internazionale dell’Agricoltura.

I visitatori professionali si recano al salone parigino per diverse ragioni. Molti allevatori che sono anche compratori, s’informano sull’attualità del settore e concludono rapporti di lavoro nel settore della genetica animale. L’esposizione delle diverse filiere allevamento, federata intorno al tradizionale Concorso Generale Agricolo degli Animali, rende il Salone l’unico appuntamento in Francia in cui è presentata la maggior parte delle razze di animali da allevamento.

Gli operatori sono alla ricerca di animali le cui performance serviranno ad assicurare la produttività delle loro mandrie.

Il Salone Internazionale dell’Agricoltura, strumento di comunicazione al servizio della professione agricola, è un luogo privilegiato di incontri e di condivisione. Gli agricoltori, e soprattutto i responsabili delle organizzazioni professionali, visitano il salone per trovare le soluzioni che permettono di rispondere alle sfide della professione.

Altro evento importante, lo spazio AGRI 4.0 accoglie gli operatori che desiderano scoprire le nuove tecnologie del mondo agricolo e informarsi sull’offerta proposta dalle start-up. Per rispondere a questa domanda in aumento, il Salone Internazionale dell’Agricoltura aumenta sensibilmente quest’anno la superficie di questo spazio, che passa da 300 a 500 mq e il numero degli espositori che saranno presenti.

L’aumento dell’utilizzo degli strumenti digitali e soprattutto, la diversità dell’offerta digitale nell’agricoltura sarà presentata con, per esempio, protagonisti chiave del finanziamento partecipativo, della progettazione di software e della gestione della volatilità dei prezzi.

«Oggi, grazie a tutti i nostri espositori, esiste una componente professionale in ognuno dei 4 universi del Salone rappresentati dal polo animale, dal polo vegetale, dai servizi e dalle professioni dell’agricoltura, dalle regioni. Gli espositori ricevono nei loro stand i loro clienti, provenienti dal mondo agricolo. Tutto ciò rende il Salone Internazionale dell’Agricoltura il più grande appuntamento del mondo agricolo in Francia e in Europa», spiega Valérie Le Roy, direttrice del Salone Internazionale dell’Agricoltura.

Per tutte queste ragioni, il Salone ha deciso di rafforzare la sua comunicazione verso i visitatori professionali. È la ragione per la quale il Villaggio degli operatori nel Padiglione 1 si sviluppa e accoglie nuovi espositori.

È previsto un programma completo di laboratori pratici, con contenuti in linea con l’attualità agricola. Con un formato breve e concreto, questi laboratori permettono di fare delle presentazioni su temi d’attualità. Strumenti d’aiuto alla visita del Salone vengono messi a loro disposizione: una guida del visitatore professionale e 2 percorsi di esperti, uno sul tema delle filiere vegetali, l’altro sul tema delle filiere animali. Tutte queste informazioni saranno disponibili on line per gli operatori da gennaio 2018.

Sapete che il Salone è anche l’appuntamento degli operatori?

Guardate il nostro video

https://youtu.be/OYRL4hUocXc

Parigi – 24 febbraio – 4marzo 2018

 

https://www.salon-agriculture.com

Torna su