Bertinelli nuovo presidente di Coldiretti Parma. La posizione di Confagricoltura e di Cia

Consorzio Parmigiano Reggiano. Confagricoltura e Cia di Parma sugli incarichi di Bertinelli: “Al Consorzio serve un presidente a tempo pieno”

Parma, 07 Maggio 2018 – “Per il Consorzio del Parmigiano Reggiano serve un presidente a tempo pieno”. Questa la presa di posizione di Confagricoltura e Cia di Parma in merito alla recente nomina di Nicola Bertinelli, già presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano, quale presidente di Coldiretti Parma.

“In un momento così strategico per la vita del Consorzio – spiegano le due organizzazioni di Parma – c’è l’esigenza di un presidente che si dedichi pienamente al proprio incarico. Tanti sono i fronti aperti e i temi che richiedono una dedizione totale da parte del presidente: dalla programmazione produttiva alle campagne promozionali, dal riassetto e riordino della struttura fino alla partecipazione nelle competenti sedi comunitarie. Solo se questa fase di rilancio del Consorzio sarà ben gestita, si potranno dare risposte certe agli associati che hanno affidato alla presidenza il compito di assolvere gli impegni, assunti in campagna elettorale”.

Per Confagricoltura e Cia di Parma, per assicurare una leadership autorevole al Consorzio, “è imprescindibile che il presidente si attenga a quanto annunciato in campagna elettorale nel rispetto degli obiettivi prefissati e al contempo garantisca la rappresentatività di tutti gli associati. Restano non pochi dubbi rispetto al fatto che Bertinelli, come dirigente di un’organizzazione come Coldiretti, sarà chiamato a rappresentare gli interessi non più soltanto del Parmigiano, ma di tutte le Dop. Sosterremo il leader del Consorzio solo se, come ha fatto sino ad adesso, continuerà ad impegnarsi nell’unico interesse comune della Dop Parmigiano Reggiano”.

 

 

 

Torna su