Concerto e installazioni audiovisive sul tema dell’acqua: le opere degli studenti protagoniste il 19 maggio alla Finarda

Piacenza, 17 maggio 2018 –  Conto alla rovescia per l’evento artistico/didattico, promosso dal Consorzio di Bonifica di Piacenza, in programma sabato 19 maggio alle ore 17.30 all’impianto idrovoro della Finarda (via della Finarda, 30 – Piacenza).

Gli studenti piacentini saranno i protagonisti, con le loro opere, di “In equilibrio con l’acqua”. L’evento inaugurerà l’annuale Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione in calendario in tutta Italia dal 19 al 27 maggio.

“In equilibrio con l’acqua” è un articolato percorso didattico che ha coinvolto gli studenti del Conservatorio “Giuseppe Nicolini” e del Liceo Artistico “Bruno Cassinari” e che si concluderà, per questa prima edizione 2018, in una fase espositiva aperta alla città con installazioni audiovisive (incisioni, sculture, video, musica elettronica) e un concerto dal vivo (per vibrafono, clarinetto e violoncello).

All’inizio dell’anno scolastico il Consorzio di Bonifica di Piacenza ha proposto un progetto didattico al Conservatorio e al Liceo Artistico per la creazione di racconti, costruiti con immagini, elementi plastici e suoni, sul tema dell’acqua e della sua relazione con l’uomo e il territorio. Il nostro paesaggio padano è caratterizzato anche dalle opere che l’uomo ha costruito per la gestione idrica: un equilibrio fatto di diverse quote, in un intreccio di visioni e suoni scanditi dalla presenza dell’acqua, dalle geometrie dei canali e dallo “sferragliare” degli impianti idrovori. È stato questo lo spunto di partenza nella richiesta, alle nuove generazioni, di una riflessione e di un contributo artistico sul tema dell’acqua. Il progetto è stato accolto favorevolmente e con entusiasmo, come ribadito nella recente conferenza stampa di presentazione, da Lorenzo Missaglia, direttore del Conservatorio, e da Giovanni Tiberi, dirigente scolastico dell’Istituto Superiore Tramello Cassinari, anche per la possibilità che avrebbe dato agli studenti di misurarsi con il “mestiere”.

Gli studenti del Conservatorio (Scuole di Musica Elettronica, Musica Applicata e Composizione) e del Liceo Artistico (indirizzo Arti Figurative-classe terza figurativa e indirizzo Discipline Grafiche-classe quinta grafica) si sono cimentati nella creazione di diverse opere: incisioni, sculture, video e composizioni musicali. Puntuale è stata la guida dei professori: Riccardo Dapelo, Roberto Doati e Marco Alpi (professori del Conservatorio); Chiara Belloni e Lucia Di Pierro (professori del Liceo Artistico). I docenti hanno condotto e condurranno gli allievi attraverso tutte le fasi legate al processo artistico (dall’ideazione alla realizzazione, fino all’allestimento e al contatto con il pubblico) per far vivere agli studenti un’esperienza professionale completa legata al mondo artistico.

Dopo avere visitato diversi impianti, gestiti dal Consorzio, destinati alla difesa idraulica del territorio (impianti della Finarda, di Armalunga e di Zerbio), ogni studente ha elaborato un proprio progetto artistico captando direttamente, in alcuni casi, materiali sonori e visivi (registrando suoni e realizzando video in loco). Gli elaborati sono nati dopo l’attività in aula condotta dal Consorzio stesso e dall’associazione culturale “Arti e pensieri” che ha collaborato al progetto. Le lezioni hanno illustrato le attività del Consorzio di Bonifica al servizio della comunità e del territorio. Un ulteriore approfondimento in classe (a cura di Raimondo Sassi di “Arti e Pensieri”) è stato fatto documentando il complesso e storico rapporto fra il paesaggio della nostra città e la lettura che gli artisti ne hanno dato, dal punto di vista della rappresentazione degli spazi e delle porzioni di territorio disegnate dai corsi d’acqua e dalle opere dell’uomo. Un’ultima lezione si è tenuta al Conservatorio con l’ascolto di brani musicali, di repertorio e contemporanei, ispirati al tema dell’acqua.

Torna su