E la chiamano igiene? Chiusi due esercizi.

Controlli congiunti del Reparto di Polizia Annonaria Amministrativa di Parma e del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione del Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna: chiuso un pubblico esercizio (strada dei Mercati) ed un’attività artigianale (via D’Azeglio).

Parma, 21 Maggio 2018. Continuano i controlli congiunti del Reparto di Polizia Annonaria Amministrativa di Parma, congiuntamente al Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione del Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna, con verifiche a tutela dei consumatori.

Nello specifico, un pubblico esercizio fuori dalla zona del centro storico è stato ispezionato, dove sono state accertate numerose violazioni delle norme igienico sanitarie, nel locale retro bar dove avveniene la preparazione degli alimenti si rilevavano pessime condizioni generali di pulizia del locale e venivano rinvenute attrezzature non autorizzate. Accertata anche la mancata esposizione dei prezzi per i prodotti per asporto e del cartello di divieto di fumo.
Tale situazione ha portato il Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione del Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna a disporre la chiusura immediata dell’attività fino al ripristino delle condizioni igienico sanitarie, con comunicazione al settore competente del Comune di Parma per il prosieguo di competenza.

Stessa sorte è capitata all’attività artigianale sita in centro storico che effettuava abusivamente la somministrazione di alimenti e bevande, anche su suolo pubblico priva di concessione, il Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione del Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna ha disposto la chiusura immediata dell’attività fino al ripristino delle condizioni igienico sanitarie, in quanto nel retro del locale nell’area preparazione alimenti erano presenti scarafaggi vivi. L’attività è stata sanzionata per l’attività abusiva di somministrazione e occupazione, oltre a subire la sanzione per sporcizia e presenza di “blatte vive”, con comunicazione al settore competente del Comune di Parma per il prosieguo di competenza.

Torna su