Cereali e dintorni. Le previsioni in attesa dei dati USDA

In attesa dell’USDA di venerdì 10/08 sono uscite le previsioni medie degli analisti sui raccolti USA. Le consistenze mondiali.

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 8  agosto 2018 –

In attesa dell’USDA di venerdì 10/08 sono uscite le previsioni medie degli analisti sui raccolti USA: il raccolto del corn a 366 milioni di tonnellate contro 362 di luglio: gli stock di fine raccolto a 41,54 contro 39,41 di luglio e 51,5 della precedente campagna. Il seme a 120 contro 117. Gli stock a 17,62 contro 15,78 e 12,65 della precedente campagna. Per il grano a 50,53 contro 51,20.

Mentre per quel che riguarda la consistenza mondiale da segnalare gli stock di fine campagna 2018/19: per il corn a 152 milioni di tonnellate contro 151,6 di luglio, ma da comparare con i 192 della campagna precedente. Il grano a 254,5 contro 261 di luglio e 273 del 2017/18.

Questi sono dati che consentirebbero di giustificare i rialzi del grano. Il seme di soia a 99,5 contro 98,30 e 95,9 del 2017/18

Il mercato ieri sera a chiuso a:

A livello Europa del Nord si continuano a registrare gravi danni sui cereali e sui foraggi e questo porta a riflettere: 

– quando il grano è stato caro anche la farina di soya ne ha risentito (ad esempio: anno 2012 grano panificabile media annua 253€ far soya proteica media annua 465€ per il 2013 239 contro 481; per il 2014 206 contro 450; per il 2015 193 contro 395; per il 2016 174 contro 382.)

I mercuriali di giovedì a Bologna, lunedì a Verona e martedì a Milano si commentano da soli, cereali tutti tesi, cruscami in rialzo proteici ben tenuti.

Con il dollaro leggermente più debole i prezzi sul 2019 sono leggermente diversi da ieri, dove la far soya era proposta per 12 mesi a 342-352€ e il luglio dicembre a 348€ partenza dai porti.

Per il mercato delle bioenergie si segnala un certo affanno nel fissare i prezzi dei trinciati e dei pastoni a fronte del rincaro del mais. Sono stati registrati affari di mais verde in piedi in campo da 35 a 40€ tonnellata con trincia a carico dell’acquirente. Inoltre da come sta procedendo la campagna maidicola, non dovrebbero insorgere problematiche di Aflatossina B1 – “a buon intenditor poche parole”

Indicatori internazionali 8 agosto 2018
l’Indice dei noli è sceso sino a 1732 punti, il petrolio è a 69,0$/bar. e l’indice di cambio €/$ segna 1,16152

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini

http://www.andalini.it

 

Torna su