Cereali e dintorni. Che conseguenza dalle elezioni di medio termine?

Sul mercato nazionale pochi gli affari a causa della incertezza da parte dei venditori che dei compratori. La situazione Nazionale sembra pesare un po’ su tutti gli operatori.

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 07 novembre 2018 –

Il mercato dopo il tweet del Presidente Trump ha mantenuto le sue posizioni:

L’Indice dei noli è sceso 1.395 punti, il petrolio wti è a 62 dollari al barile e il cambio alle 11,45 gira a 1,14888. Il dollaro si è indebolito per i risultati delle elezioni di medio termine.

Da segnalare ben poco se non che la Cina acquista, un po’ in giro per il mondo, maggiori quantità di proteici quali pisello proteico, farina di girasole proteico, farina di colza, e tende a ridurre l’inclusione di farina di soya nei mangimi producendone anche con minor tasso energetico.

Questo sul lungo periodo potrebbe appesantire le quotazioni del Chicago Board. Se il nodo Cina verrà sciolto il mercato potrebbe prendere anche altri 30 punti sulla farina, e 50-60 punti sul seme. Al contrario, se invece non ci sarà accordo, il mercato potrebbe perdurare su queste quotazioni a lungo sino a quando non verrà influenzato dal peso dei raccolti Sud Americano e da febbraio 2019 in poi si appesantirebbe ulteriormente.

Sul mercato interno c’è ben poco da segnalare se non una certa ritrosia al vendere il mais da parte dei detentori. Sempre fermi e tenuti orzo e grano, ancora in rincaro i cruscami ma a fine corsa, tenuto ancora il Girasole proteico ma gli arrivi sono imminenti, tenute e costose le polpe così come tutti i fibrosi.

In sintesi, affari pochi a causa della incertezza da parte dei venditori che dei compratori. La situazione Nazionale sembra pesare un po’ su tutti gli operatori.

Indicatori internazionali 07 novembre 2018
l’Indice dei noli è sceso sino a 1395 punti, il petrolio è sceso attorno a 62,00$/bar. e l’indice di cambio €/$ segna 1,14888

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

http://www.andalini.it/it/

 

 

 

Torna su