Esercitazione di Protezione Civile anche per il Consorzio di Bonifica

Piacenza, 16 novembre 2018 – Tutto il personale tecnico e operativo in forza al Consorzio di Bonifica di Piacenza partecipa, sabato 17 novembre, all’esercitazione di Protezione Civile nei bacini di Trebbia e Nure.

L’iniziativa del Comune di Piacenza in concerto con la Prefettura, l’Agenzia Regionale Servizi Territoriali e di Protezione Civile insieme al Sistema di Protezione Civile provinciale e a comuni, enti e strutture operative – tra cui il Consorzio – mira a verificare le procedure di allertamento in caso di rischio esondazione.

Durante l’esercitazione saranno simulati dei bollettini meteo e delle rilevazioni degli idrometri presenti sui fiumi per valutare i modelli organizzativi previsti dalle pianificazioni comunali e attivare i presidi territoriali. Lo spunto di partenza sarà quello dell’alluvione del 2015 ed è per questo che le zone interessate saranno Trebbia e Nure.

Per quanto riguarda il Consorzio di Bonifica di Piacenza tutto il personale tecnico e operativo sarà impiegato sul comprensorio e le azioni messe in campo saranno due:

  • saranno attivati una serie di presidi lungo la rete idrografica e impiantistica tramite l’impiego di uomini, attrezzature e mezzi d’opera;
  • sarà messo sotto stress il sistema di comunicazione sia interno che esterno per consolidare i rapporti e l’intera rete.

Anche per il Consorzio l’obiettivo è quello di testare il modello organizzativo al fine di poterlo poi replicare negli altri distretti.

La scorsa settimana, al fine di approfondire la conoscenza dell’attuale sistema di Protezione Civile e, propedeutico all’esercitazione del 17, il personale del Consorzio, ha partecipato ad un corso di Protezione Civile.

Durante quella mattinata, dopo un saluto del Commissario Giuseppe Addabbo, (responsabile area Protezione Civile della Polizia Locale del comune di Piacenza), è stato Roberto Santacroce, (geologo dell’ufficio della Protezione Civile di Piacenza) a presentare la sintesi del Piano di Protezione Civile del comune di Piacenza sull’emergenza di rischio idraulico, il documento di impianto dell’esercitazione redatto in concerto la Prefettura con il dipartimento di Protezione Civile della Regione Emilia Romagna e il protocollo operativo del comune di Piacenza relativamente al rischio esondazione del fiume Trebbia e torrente Nure.

A racchiudere l’intero senso dell’esercitazione e del sistema il Commissario Giuseppe Addabbo: “Quelli che un tempo erano eventi eccezionali, ora sono sempre più frequenti e toccano tutto il territorio, ed è per questo che acquista sempre più importanza avere una sinergia forte tra Protezione Civile, enti e strutture territoriali, senza tralasciare la cittadinanza che deve acquisire maggior consapevolezza e saper conoscere e affrontare i rischi del territorio”.

Torna su