Cereali e dintorni. Dai Dati USDA nessuna sorpresa.

I dati diffusi da USDA sono stati in linea con le aspettative. Oggi registreremo le reazioni dei fondi di investimento e comunque è presto per delle valutazioni di un mercato privo di un preciso orientamento.

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 11 febbraio 2019 Dati USDA senza grandi scossoni. Gli scostamenti e le previsioni sono risultate in linea con le aspettative unica vera sorpresa la diminuzione degli areali a grano invernale -4,50%.

Il mondo non è carente di merce e gli accordi USA – Cina non si concretizzano con la celerità sperata, inoltre lo spettro di una crisi finanziaria è plausibile, specie per l’Europa che fra poco sarà alle prese con la Brexit, presumibilmente senza accordo.

Nella giornata di oggi registreremo le reazioni dei fondi d’investimento e comunque gli stock finali nel mondo registrano una lieve flessione da 719 ml di ton a 684 ml di ton e un leggero aumento in quelli negli USA da 455 ml di ton a 460 ml di ton.

Mentre vi scrivo il mercato telematico è in leggero diffuso aumento.

E’ comunque presto per individuare quali saranno le reazioni di un mercato ancora senza  una direzione precisa.

Indicatori internazionali 11 febbraio 2019
l’Indice dei noli è sceso sino a ben 601 punti, il petrolio è anch’esso disceso a 52,0$  e l’indice di cambio €/$ segna 1,13255 (Hr. 8,40)

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

 

 

 

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

http://www.andalini.it/it/

 

 

 

Torna su