Parmigiano Reggiano: torna stabilità

Settimana segnata da una sostanziale stabilità dei prezzi per entrambi i formaggi duri Dop su tutte le principali piazze emiliane e lombarde. La borsa di Mantova è la sola ad aver ritoccato con aumenti di 5 centesimi i listini delle produzioni di 18 e 24 mesi del Parmigiano Reggiano, scambiate rispettivamente a 8,83 euro/kg e a 9,13 euro/kg.

Sul medesimo centro di scambio, sempre di 5 centesimi rincarano le produzioni di Grana Padano di 14 e 20 mesi. Su Cremona dopo la stazionarietà delle scorse ottave, il Grana Padano varietà 24 mesi recupera qualche centesimo a seguito di un leggero arrotondamento dei listini.

Gli scambi sono stati definiti dagli operatori, normali per il periodo considerato, con una propensione comunque ad una situazione più calma rispetto alle settimane scorse.

Il Consorzio di Tutela Parmigiano Reggiano Dop ha reso disponibili i dati produttivi aggiornati al mese di luglio 2011. I dati cumulati parlano di una produzione di n. di forme pari a 1.919.434, registrando il 6% in più rispetto al 2010.

Il grafico a lato riporta le variazioni percentuali di produzione di tutte le province ricadenti nel comprensorio, tutte con segno positivo.Anche in questa settimana non si rilevano variazioni di prezzo per gli altri prodotti caseari.

Quotazioni stabili anche per tutte le materie grasse, dopo i ribassi attuati nelle scorse settimane.

Fonte Ismea – CLAL

 www.cibusonline.net cibus@nuovaeditoriale.net

Torna su