ISMEA: TORNANO A SALIRE PARMIGIANO E GRANA

Quest’ultima ottava mostra ancora segni positivi nelle quotazioni dei formaggi guida nazionali, anche se con andamento diverso a seconda delle piazze ed anche con differenziazione fra Grana e Parmigiano.

Per ciò che concerne il Reggiano, a Parma gli incrementi si sono concretizzati in  5 centesimi/kg per tutte le stagionature, mentre a Reggio Emilia solo lo  stagionato 2 anni ha ritoccato in positivo i propri listini.

A Mantova solo il Grana più stagionato ha recuperato 5 centesimi/kg, mantenendosi invece sui precedenti corsi il Reggiano. Una settimana con rincari nei listini anche a Cremona, ma che coinvolgono solo il Grana con stagionatura intermedia e il 16/24 mesi.

La sola a non far lievitare le medie di entrambi i prodotti è la piazza di Milano, dove i listini di entrambi si mantengono fermi sui precedenti valori.

Per gli operatori gli scambi sono risultati sostanzialmente nella norma, con una domanda pressoché invariata rispetto alla media del periodo. Sono stati pubblicati da parte del Consorzio di Tutela Parmigiano Reggiano Dop i dati di produzione aggiornati ad agosto 2011. Nel solo mese di riferimento le forme prodotte sono state pari a 260.476, con un incremento rispetto allo stesso mese dello scorso anno del 9,5%. I dati cumulati al 31.08.2011 indicano un n. di forme pari a 2.179.910 con un aumento tendenziale del 6,4%. Infatti, come evidenziato dal grafico a lato, tutte province del comprensorio hanno palesato variazioni percentuali positive. Tornando alle note di mercato, in quest’ultima ottava non si segnalano variazioni nelle quotazioni degli altri prodotti del comparto, dipese da un periodo di vendite stabili, senza particolati aumenti della domanda.

IMMAGINE: incrementi produttive per provincia del comprensorio.

FONTE ISMEA

 

www.cibusonline.net cibus@nuovaeditoriale.net

Torna su