FEDERALIMENTARE: DATI CONFCOMMERCIO SU CONSUMI ALIMENTARI SONO ALLARMANTI

Roma  07 giugno 2012-

L’indice Confcommercio diffuso oggi conferma l’ulteriore contrazione dei consumi alimentari nel 2012, in una misura però ben peggiore di quella prevista a inizio anno. Il calo tendenziale del 4 per cento in quantità registrato in aprile per i generi alimentari e le bevande è il segno che la situazione si sta rapidamente deteriorando. È impensabile ogni ulteriore inasprimento fiscale che penalizzi ancora di più i consumi, sia esso un aumento dell’IVA o una food tax anche solo limitata alle bevande analcoliche. Le conseguenze potrebbero essere molto peggiori rispetto ai benefici per l’erario, rendendoli di fatto effimeri se non addirittura inutili. Occorre invece intraprendere un serio percorso di rilancio dei consumi che passi attraverso un coraggioso programma di liberalizzazioni e semplificazioni burocratiche, senza il quale difficilmente comincerà la ripresa.

FONTE FEDERALIMENTARE

www.cibusonline.net cibus@nuovaeditoriale.net

Torna su