Formaggi: scambi nella norma per i 2 principali DOP


Roma, 10 giugno  2012

Mercato alla produzione.

Ancora nessuna variazione nelle quotazioni dei formaggi DOP Grana e Parmigiano e dello zangolato su tutte le principali piazze. Gli scambi vengono definiti per lo più nella norma mentre l’andamento dei consumi resta sui livelli delle scorse settimane. Restano fra gli operatori emiliani, produttori, stagionatori, commercianti le preoccupazioni su come poter affrontare le difficoltà a seguito delle distruzioni di allevamenti ed aziende. Per ciò che concerne gli altri prodotti caseari si segnalano flessioni congiunturali per l’Asiago Pressato e l’Asiago d’Allevo 3 mesi a Thiene con perdite nei listini pari a 5 centesimi al chilo rispetto ai valori della precedente ottava. Da segnalare, infine, sulla piazza lombarda di Milano l’incremento della crema di latte che raggiunge una quotazione media di 1,34 euro al chilo.

Produzione Grana Padano

Il Consorzio di Tutela del Grana Padano Dop ha reso disponibili i dati di produzione provvisori aggiornati al mese di maggio 2012 (97,04% della base dati raccolti), dichiarando un numero di forme prodotte pari a 464.392, facendo registrare rispetto al mese di aprile 2012 il-1,4%. I dati cumulati sulla produzione di questi primi cinque mesi, paragonati a quelli di gennaio- maggio 2011, evidenziano un incremento di forme prodotte pari al 7,5%.

Produzione Gorgonzola

Sono stati divulgati dal Consorzio di Tutela Gorgonzola i dati di produzione relativi al mese di maggio 2012. Con un numero di forme pari a 334.595, rispetto al medesimo periodo del 2011 si registra una variazione percentuale positiva del 12,9%.

I dati cumulati per il periodo gennaio- maggio2012 evidenziano, invece, un aumento del 5,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con una produzione totale pari a 1.733.727 numero di forme.

FONTE ISMEA

 

www.cibusonline.net cibus@nuovaeditoriale.net

Torna su