Parma, come Milano. Il Business Center tira

Temporary office_gde_cibus

Inaugurato sei mesi fa a Parma, il Business Center più grande dell’Emilia Romagna, conferma di essere una valida proposta destinata a imprese in fase di start up, ma non solo, e professionisti in continuo movimento.

Parma, 9 Dicembre 2013 —

Dalla curiosità all’interesse concreto il passo è breve. Poteva apparire una proposta fuori tempo (vista la crisi) o troppo all’avanguardia per una città tradizionale come Parma  e invece era ciò che molti si attendevano.

Anche in questo caso, la visione lungimirante dell’imprenditore, ha saputo interpretare quei “flebili segnali di tendenza” per offrire subito la risposta alle esigenze non ancora completamente manifeste. E’ questo che fa la differenza tra un buon imprenditore e un imprenditore. Cogliere i segnali prima degli altri, investire e rischiare.

Sembra proprio che la formula degli “uffici pronti via” appartenesse solo a un inconscio desiderio di pochi e invece, a quanto pare, lo era di tanti.

Hostess_cibus1

E’ bastato dare il “là” e via un fiorire di iniziative  analoghe al Business Center di Parma  si sono materializzate tra il capoluogo di provincia e Salsomaggiore.

Esigenze latenti quindi risvegliate dalle offerte che il mercato ha cominciato a proporre anche nelle città di provincia dove, è opinione di molti, esistono potenziali di crescita e sperimentazione elevati. In quelle città dove comincia a assaporarsi nuovamente l’interesse verso quell’autoimprenditoria che sembrava perduta ma che è stata da sempre il substrato di sviluppo delle grandi imprese nazionali.

Forse, proprio lo stato prolungato di crisi, sta generando i primi effetti positivi ovvero il risvegliarsi di idee da troppo tempo sopite sotto la culla del benessere effimero al quale ci si era obliati.

Ecco quindi aumentare lo scambio di idee a da queste nuove idee l’impresa stessa attraverso la costituzione di reti di imprese o di luoghi condivisi all’interno dei quali collaborare (COWO o coworking).

Meeting_cibus

 

I vantaggi degli uffici temporanei e del coworking

I fattori di positività che hanno acconsentito l’affermarsi di queste particolari tipologie di servizio sono riassumibili in:

1. operatività immediata;  si arriva, si prende posizione e si è già operativi.

2. flessibilità; sia in termini di spazi sia in termini di tempo. E’ possibile noleggiare un ufficio per poche ore sino a molti mesi. Ma, al crescere del business, è possibile aumentare le superfici o noleggiare le sale convegni e riunioni per il solo tempo utile all’evento.

3. risparmio. Una parola molto attrattiva in questo tempo di crisi. Ma una parola che dovrà rimanere nel vocabolario da oggi e per sempre. Il risparmio è il primo gradino per una buona gestione aziendale. Alcuni stimano vantaggi  che possono raggiungere quota del  70%.

4. professionalità e immagine. Professionali sono gli addetti ai business center e professionale è l’immagine che l’impresa offre accogliendo i propri ospiti in queste strutture. Strutture moderne, funzionali e di prestigio;

5. vantaggi fiscali: totale deducibilità dei costi e detraibilità dell’iva.

Infine, ma non da ultimo, un plus che questa relativamente nuova tipologia di servizi offre sta proprio nella possibilità di “scambio” di idee, di servizi e risorse professionali con altri imprenditori ospiti del medesimo Business Center. Incontri occasionali ma anche rapporti di “buon vicinato” possono alimentare idee condivisibili e potenzialmente traducibili in occasioni profittevoli per entrambi. Come si suol dire: “da cosa nasce cosa”.

 

 

 

Torna su