Lattiero caseario. Chiusura in picchiata per il latte spot

PRRE Taglio cagliata01_cibus

Crollo delle creme con contenuto di materia grassa al 40%. -6,48% a Milano e -4,62 a Verona.

 

di Virgilio – Parma, 25 Dicembre 2013 –

La chiusura d’anno vede lo stop, almeno momentaneo, del Parmigiano Reggiano seppure la commissione abbia rilevato una situazione di “scambi attivi”.

8,95 e 9,40 i valori, minimi e massimi, rilevati per la DOP parmigiana di 12 mesi di stagionatura mentre per il 24 mesi il prezzo all’ingrosso si innalza tra 10,35 e 10,75€/kg.

Anche il Grana Padano DOP conferma le quotazioni delle precedenti ottave. 7,10 e 7,35€/kg i prezzi rilevati a Milano per il 9 mesi d’invecchiamento mentre il range si alza tra 8,00 e 8,65 per il 15 mesi di stagionatura.

Latte spot VR

Niente di nuovo sul fronte del Burro mentre, al contrario, il latte SPOT prosegue la sua caduta perdendo -3% sulla piazza di Verona fissando le quotazioni tra 48,65 e 51,55 /100 litri in continua discesa per la terza settimana consecutiva.  Analogo andamento lo si rileva per la crema e per la panna centrifugata con contenuto di materia grassa al 40%. Prodotti che da tre settimane hanno iniziato una progressiva caduta di valore. Sulla Piazza di Verona la Panna di Centrifuga ha perso il -4,62 % fissando i prezzi tra 2,02 e 2,08€/Kg mentre al 2 dicembre il prezzo massimo era posizionato a 2,28€/kg.

La piazza di Milano replica l’andamento di Verona e  le Creme di Latte uso alimentare al 40% di m.g. è stata quotata 2,02€/kg. perdendo -6,48% nell’ultima ottava lasciando sul campo complessivamente 26 centesimi  dal 2 dicembre (2,28€/kg).

 Burro CEE MI Burro creme latte uso alimentare tot Burro Graf confronto GP 9M tot MI GP confronto 9 e 15 M Latte spot VR tot PRRE 12M PR_GRAF PRRE 12M PR PRRE 24M PR

Torna su