Lattiero Caseario  Mercati deboli. Latte Spot in forte ribasso.

Lattiero Caseario Mercati deboli. Latte Spot in forte ribasso.

 

Caldaia_interno_cibus 

La settimana che precede la Pasqua ha confermato la debolezza dei mercati lattiero caseari. Ma è con l’inizio della settimana corrente che la debolezza si è manifestata con maggiore evidenza. 

di Virgilio –

Parma 16 aprile 2014 —

 

Il Latte Spot prosegue la sua tendenza al ribasso e cede 52 centesimi rispetto l’apertura d’aprile. Ma è con la settimana in corso che la debolezza si manifesta ancor più marcatamente. Lunedi 14 aprile, infatti, alla borsa veronese si sono aggiunte perdite per altri 2,5 euro fissando i prezzi tra 39,18 40,21/100 litri di latte (-6,95% sul mese precedente e -3,36% sull’anno precedente). Un andamento che, seppure più attenuato, segue la tendenza del prezzo del latte proveniente dalla Germania e dall’Austria quotato a 37,42€  (-11,11% rispetto il mese precedente e -10,28% in confronto annuale).  Analogamente il mercato del Burro e della Crema cede  prima 5 e poi altri 10 centesimi in soli otto giorni. Il Burro CEE quotato a Milano lunedi 14 marzo, ad esempio, si è fermato a 3,30€/litro ( -15 centesimi rispetto la quotazione del 31 marzo). La Crema di latte ad uso alimentare, nella settimana in esame, non ha registrato variazioni. Vale la pena di segnalare invece la perdita di 10 centesimi registrata lunedi 14 marzo: 1,75€/Kg. per la panna di centrifuga quotata a Verona e 1,72€/kg per la crema di latte milanese.

Prosegue la tendenza ribassista del Parmigiano Reggiano al quale si affianca anche quella del Grana Padano.

5 i centesimi ceduti dal “Parmigiano” su tutte le piazze e per le diverse stagionature prese in esame. Sulla Piazza di riferimento di Parma il 12 mesi di stagionatura è stato quotato tra 8,70 e 9,05€/kg (-0,56% sulla prima settimana di aprile) mentre il 24 mesi ha registrato una perdita dello 0,98% fissando i prezzi tra 9,90 e 10,25 €/Kg. Altrettanto dicasi per il Grana Padano DOP che ha ceduto 10 centesimi sia a Mantova che a Milano. Mantova infatti ha fissato tra 6,90 e 7,20€/kg il 10 mesi e tra 7,75 e 8,05 il 14-16 mesi.  Un ulteriore cedimento è stato registrato a Milano con l’inizio settimana fissando tra 7,00 e 7,10€/kg il 9 mesi e tra 7,60 e 8,25€/Kg il 15mesi.

 

– Parmigiano Reggiano – produzione febbraio 2014 – 

– Nel mese di febbraio l’andamento della produzione di Parmigiano Reggiano ha confermato la fase di stabilizzazione che ha caratterizzato la seconda metà del 2013. Il numero di forme prodotte si è attestato a 267.948 evidenziando una contrazione dello 0,9% rispetto al mese di febbraio dello scorso anno. La crescita dei caseifici delle provincie di Reggio Emilia (+2,9%) e Bologna (+5,6%) è stata compensata dalla flessione rilevata a Mantova (-4,3%) e Modena (-1,1%). Più contenuto il calo finora registrato in provincia di Parma (-0,8%).

  • Grana Padano – produzione marzo 2014 –

Produzione di Grana Padano – marzo 2014

– I dati diffusi dal Consorzio di Tutela del Grana Padano confermano anche per il mese di marzo la tendenza all’aumento della produzione, con una variazione del +2,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.
Grazie a tale recupero l’offerta del primo trimestre si assesta a quasi 1,4 milioni di forme, pari al +2,4% rispetto allo stesso periodo del 2013.

(Produzioni da fonte Ismea Servizi)

 

 

Burro_cee_Mi_cibus

 

GP_14-16M_MN_cibus GP_15M_MI_cibus GP_crema_Burro-D_storico_cibus GP_produzone_mar-14_cibus Latte_spot_VR_cibus prre_24Mpr_cibus PRRE_produzione_febb-2014_cibus