Piacenza, Gutturnio Festival in vista dell’expo

 

Piacenza Gutturnio Festival - Il brindisi

Piacenza Gutturnio Festival – Il brindisi

 

Gutturnio Festival un biglietto da visita importante in vista dell’Expo 

Piacenza, 20 ottobre 2014 –

Tanti piacentini e non solo per questa edizione 2014 del Gutturnio Festival e Premio Coppa d’Oro che ha consacrato ancora una volta Coppa Dop e Gutturnio Doc protagonisti indiscussi dell’enogastronomia locale, che insieme per il secondo consecutivo hanno dato vita alla manifestazione “Mi Piace Tipico” il tradizionale appuntamento coi sapori che si è svolto dal 10 al 12 ottobre a Piacenza.

La novità di quest’anno, oltre alla rassegna gastronomica “Mi Piace Tipico” che ha coinvolto ristoranti della provincia e agriturismi del circuito Terra Nostra di Coldiretti, sono stati gli showcooking dei 3 grandi cuochi piacentini Claudio Cesena dell’Antica osteria della Pesa, Filippo Chiappini Dattilo de L’Antica Osteria del Teatro e Ettore Ferri de La Colonna, cui si è affiancata la Scuola Alberghiera, hanno registrato il tutto esaurito con grande successo di pubblico e hanno dato l’opportunità di presentare piatti unici realizzati con coppa e gutturnio, i quali a loro volta si sono ben accompagnati con un ottimo calice di gutturnio abbinato dai sommelier Ais e Fisar. I tre piatti speciali che hanno cercato anche di rispettare il km zero sono stati rispettivamente: coppa leggermente affumicata con funghi finferli, creme caramel salato alla zucca guarnito con coppa croccante, panzerotti alla coppa gratinati con spuma di pomodoro.

Piacenza Palazzo Gotico - Piazza Cavalli

Piacenza Palazzo Gotico – Piazza Cavalli

La splendida cornice del salone di Palazzo Gotico, già sede del convegno di venerdì 10 ottobre dal titolo “La scelta della qualità” e delle premiazioni dell’ambito Premio Coppa d’Oro  attribuito all’ ambasciatore Domenico Giorgi, all’imprenditore Oscar Farinetti e alle due squadre di pallavolo locali Copra Ardelia Volley e Nordmeccanica Rebecchi Volley; ha dato l’opportunità anche quest’anno ad esperti del settore o semplici visitatori di degustare i vini delle 29 cantine piacentine che hanno aderito alla manifestazione. I vincitori di questa edizione del Premio Qualità Gutturnio Frizzante, anche quest’anno realizzato con i caratteristici vinarelli dell’artista piacentina Maurizia Gentili, sono stati: Tenuta Pernice, Cantine Bonelli, Enrico Loschi, Montesissa e Il Poggiarello. Anche quest’anno grazie all’associazione culturale Gut è stato possibile acquistare il vino in degustazione presso lo spazio “La bottega delle Dop” allestita sotto i portici di piazza Cavalli insieme all’assaggio e vendita delle coppe “Oro” cioè quelle stagionate a 8 mesi, due mesi in più rispetto a quanto prevede il disciplinare delle DOP.

Le migliori cantine piacentine hanno fatto degustare i loro vini autoctoni nella prestigiosa di Palazzo Gotico che fu costruito alla fine del XIII secolo per iniziativa di Alberto Scoto, potente signore della città, sull’area dove originariamente sorgevano il convento di San Bartolomeo e la chiesa di Santa Maria de Bigulis.

“Anche quest’anno il Gutturnio Festival ha dimostrato la vitalità dei produttori nel proporre vini di grande qualità, a loro vanno i miei complimenti e ringraziamenti” queste le parole di Patrizio Campana presidente dell’associazione culturale Gut che anche quest’anno ha organizzato l’evento “Il pubblico, vario per età e provenienza, ma accomunato da una grande passione per il gusto, ha apprezzato non solo i vini ma anche la possibilità di entrare nei vigneti e nelle cantine attraverso i racconti e le esperienze di chi li vive tutti i giorni . Il Vino e i salumi tipici sono un biglietto da visita sensoriale che dobbiamo presentare ad un pubblico più vasto possibile che l’anno prossimo busserà alla nostra porta con l’EXPO a Milano. E’ un appuntamento per il quale ci sentiamo pronti e che apporrà definitivamente il visto sul passaporto dei nostri vini per un mercato mondiale, naturale obiettivo per il nostro futuro”.

Gutturnio Festival - tavolo dei relatori

Gutturnio Festival – tavolo dei relatori

Elemento molto importante di questa edizione è stato il progetto del Consorzio Salumi DOP “Te lo do io il panino” che ha dato l’opportunità agli studenti delle scuole di Piacenza di usufruire di una agevolazione durante il week end della manifestazione per acquistare un gustoso panino con la coppa.

Al termine della manifestazione queste le parole del presidente della Camera di Commercio “Sono molto soddisfatto dei risultati di questa nuova edizione della manifestazione Mi Piace Tipico” ha dichiarato Giuseppe Parenti, colui che ha proposto e promosso per primo l’istituzione del Premio Coppa d’Oro “sono contento anche che in tanti abbiano detto e scritto che sarà uno dei progetti fondamentali per l’Expo del 2015. Noi ci abbiamo creduto da subito. Il nostro legame con Expo è stato continuo, così come il fatto di aver compreso che il cibo di qualità è la vera scommessa per il futuro del nostro Pianeta. Occorre che i produttori non perdano mai di vista che l’asticella va posta in alto, non ci si può accontentare di prodotti buoni, occorre produrre e vendere prodotti eccezionali.”

Il week end della manifestazione è stato piacevolmente allietato dalle note jazz della musica dal vivo della scuola Milestone di Piacenza; mentre a dar man forte allo staff dell’osteria dei sapor dop i ragazzi della scuola alberghiera di Piacenza.

 

 

 

Torna su