Parmigiano Reggiano, accordo in Algeria per nuove esportazioni. 

 

CFPR logo-consorzio_parmigiano_reggiano_gde_cibusTra il Ministero della Salute e le autorità algerine raggiunto l’accordo di carattere sanitario per consentire le importazioni dall’Italia di prodotti lattiero caseari

Reggio Emilia, 16 gennaio 2015 –  

A pochi giorni dal superamento degli ostacoli alle esportazioni in Corea del Sud, un altro impedimento viene tolto per creare nuovi sbocchi di mercato per il Parmigiano Reggiano. Il Ministero della Salute ha infatti comunicato che in seguito a lunga negoziazione è stato raggiunto un accordo con le autorità dell’Algeria per definire un certificato sanitario di esportazione dall’Italia di latte e di prodotti a base di latte, tra cui ovviamente i formaggi duri. Si creano così le condizioni per avviare nuovi flussi commerciali di prodotti lattiero caseari nel mercato per paese nordafricano. “Esprimiamo particolare apprezzamento – sottolinea il Consorzio – per questo risultato e per l’operato delle autorità sanitarie”. “Al di là delle dimensioni assolute del mercato algerino in quanto tale – prosegue l’ente di tutela – è importante registrare il fatto che grazie ad un’azione di sistema si possono superare le barriere che ancora in tanti mercati limitano il nostro export. Infatti, il risultato è stato possibile non solo per l’impegno del Ministero della Salute ma anche grazie alla collaborazione delle autorità sanitarie della Regione Emilia Romagna, della Lombardia e di Assolatte”. 

Il nuovo file contenente il certificato per l’esportazione sarà  inserito sul sito del Ministero della Salute nella sezione veterinaria  internazionale alla pagina: http://www.salute.gov.it/veterinariaInternazionale/paginaInternaMenuVeterinariaInternazionale.jsp

(Uffizio Stampa Consorzio del Parmigiano Reggiano)    

 

Torna su