Materie prime, mercato infiammato.

Cereali spiga2Il rafforzamento del dollaro infiamma il mercato. Almeno questo sembra essere la principale motivazione plausibile.

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 23 marzo 2015 –

le tendenze al rialzo dei prezzi delle materie prime già anticipate la scorsa settimana si sono confermate senza che, almeno apparentemente, si siano palesate condizioni che giustifichino i forti rialzi registrati  venerdì scorso al Cbot (Chicago Board). Al momento l’unica ragione plausibile sembra  imputabile al rafforzamento della valuta statunitense nei confronti dell’euro (cambio 1,094).

Venerdì :   20 / 3 / 2015

CORN    maggio  385,00 (+11,4) luglio 392,60 (+11,2)

GRANO maggio  530,00 (+18)   luglio 533,60 (+18)

FARINA maggio 324,00 (+4,7)    luglio 321,90 (+4,2)

SEMI     maggio 973,60 (+12)  luglio 978,00 (+11,2)

OLIO     maggio   30,68 (+0,06)  luglio 30,89 (+0,06)

Indicatori internazionali (20/3/2015)-

l’Indice dei noli è salito ancora  di qualche punto raggiungendo i 591 punti. Il petrolio staziona a poco meno di 46$ (45,90$/bar) e il cambio  è a 1,094.

Cereali_inidc_23mar15


Sul fronte nazionale si è infiammato il mercato del mais che, a Bologna, ha chiuso con un +5 euro (165€/ton).Mercato interno –

A rafforzare il clima di tensione la scarsità di farina di soia che contribuisce a  sostenere le quotazioni di ravenna. Una combinazione di fattori che non lascia sperare per un imminente ridimensionamento delle quotazioni

A farne le spese è anche il mercato delle Bionergie soprattutto per coloro che non hanno operato adeguate coperture nei mesi scorsi.

Una bolla di rincari che a fronte dei ridotti consumi e dei limitati scambi non trova giustificazione e riesce perciò difficile prevederne la durata. 

____________________________________________________________________

(*) Noli – L’indicatore dei “noli” è un indice dell’andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini – esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali – (per contatti +39 338 6067872) – mail@europroitalia.com) – Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore.

EUROPRO srl – intermediazione granaglie e cereali – Milano

_____________________________________________

Andalini Pasta dal 1936

Andalini_logo_ritaglio

Torna su