Greenpeace cerca fondi sola da privati.

banner sogg.tigre (1)_cibusE’ tempo di denuncia di redditi e Greenpeace si promuove con una campagna pubblicitaria, realizzata gratuitamente, per raccogliere fondi.

Parma, 15 aprile 2015 –

L’ambiente è un tema che dovrebbe coinvolgere ognuno di noi in ogni azione quotidiana. Dalla gestione dei rifiuti alla alimentazione per passare dall’igiene della persona alla tutela dell’acqua.

Un approccio sistematico e diffuso contribuisce a invertire il ciclo di ribellione della natura verso le, molto spesso poco oculate,  scelte umane.

Per diffondere la  cultura della coesistenza tra attività umana e ambiente alcune organizzazioni operano con assiduità e alle volte con alto tasso di rischiosità

Una di queste è appunto GREENPEACE che, in questi giorni, sta divulgando la sua campagna di raccolta fondi esclusivamente da soggetti privati, escludendo a priori quindi imprese, soggetti pubblici e partiti politici.

“La nostra campagna, scrive GREENPEACE, gioca sul concept della paura che, a volte, può incutere la natura. Ma, in realtà, quest’ultima è sempre meno spaventosa e preoccupante della possibilità di perdere il nostro Pianeta e gli esseri che lo abitano. Destinare il 5×1000 a Greenpeace è importante per preservare la natura in tutti i suoi aspetti, anche quelli che ci fanno più paura.”

Questa nuova campagna di comunicazione, dichiara GREENPEACE, è stata realizzata in collaborazione con un’agenzia che l’ha sviluppata gratuitamente.

Per destinare il 5×1000 a GREENPEACE! Bastano due mosse:

1. metti la tua firma nel primo settore in alto denominato: “Sostegno del volontariato…

2. Inserisci il codice fiscale di GREENPEACE: 97046630584

www.greenpeace.org/italy/5×1000

Foresta_vert_cibus

Torna su