Fiscalità – Risparmi per un miliardo. Via IMU e IRAP agricola

Expo_Renzi_assemblea_Coldiretti_14set15La terra promessa. All’assemblea Coldiretti Renzi interviene promettendo il taglio dell’IMU e dell’IRAP agricola a partire dal 2016. Martina: un impegno senza precedenti per il sostegno al reddito agricolo.

di Virgilio – Parma, 16 settembre 2015 –

Entusiasmo alle stelle dopo l’annuncio del premier Matteo Renzi che dal prossimo anno anche l’agricoltura italiana verrà premiata dal programma di riduzione delle imposte. IMU e IRAP agricola verranno cancellate dalle lavagnette degli agricoltori.

Un’operazione di tagli, per il solo comparto agricolo, della portata di un miliardo di euro che dovrebbero, almeno secondo il Renzi pensiero, ridare fiducia agli italiani e mettere a tacere i “rosiconi” che ancora non credono alla ripresa economica.

Il “giallo” ha portato buoni consiglio a Renzi che, da Milano, si è lanciato nelle nuove promesse di fronte ai 30.000 della Coldiretti intervenuti a Expo2015 per celebrare la loro assemblea annuale.

“Il prossimo anno l’Imu agricola sarà cancellata: dal primo gennaio 2016 non si pagherà più. E anche sull’Irap agricola avete ragione: dal prossimo anno non si pagherà più. Abbiamo trovato le coperture ieri, sarà in legge di stabilità”.

Perché non si corresse il rischio di male interpretazioni il Premier ha confermato che saranno abolite l’IMU sulla prima casa e la Tasi sottolineando anche che i Comuni (beneficiari di tali ricavi) riceveranno compensazioni di pari importo da parte statale.

Insomma un Matteo Renzi ancor più galvanizzato di quando, in fretta e furia, non si fece sfuggire l’occasione di portare i saluti e l’affetto di tutti alle regine degli USA Open di tennis – Flavia Pennetta e Roberta Vinci.

Tanto a cuore gli sta l’agricoltura che ha accettato di prendere in affido i formaggi italiani, per difenderli, s’intende, dal rischio che debbano confrontarsi con i formaggi realizzati senza latte come invece pretenderebbe l’Unione Europea.

Il Ministro Maurizio Martina, che accompagnava il premier nella fossa dei leoni gialli della Coldiretti, ha confermato che “Si va verso il taglio di 1 miliardo di euro di tasse per il mondo agricolo tra eliminazione di Imu  e Irap agricola. Un impegno senza precedenti per il sostegno al reddito degli agricoltori italiani, per favorire gli investimenti e l’occupazione”.

E parlando di occupazione non ci si poteva non soffermare sulla piaga del caporalato   che tante vittime ha mietuto in questa calda estate giungendo a intimare che “non possiamo stare a guardare – ha detto il premier –  vorremmo evitare un decreto legge, ma se sarà necessario lo faremo”.

Expo_alto_media_center

Torna su