Con Bonaccini, Renzi si piglia anche le Regioni

Bonaccini_Renzi_campagna_elett_RER_MOott2014#politica L’inossidabile Renzi regge ogni spinta negativa e riesce a collocare il suo fedelissimo Stefano Bonaccini alla presidenza della Conferenza delle Regioni e Province autonome

di Virgilio 17 dicembre 2015

Il fedelissimo renziano Stefano Bonaccini, governatore dell’Emilia Romagna, è il nuovo presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. All’unanimità è stato eletto alla nuova carica in sostituzione Sergio Chiamparino, presidente della Regione Piemonte, che si era dimesso il 22 ottobre scorso.

Un passo indietro, aveva spiegato Chiamparino, legato alla situazione finanziaria del Piemonte dopo il disavanzo certificato dalla Corte dei Conti, sul quale Chiamparino non ha mai avuto tentennamento nonostante le pressioni di molti governatori affinché tornasse sulle sue decisioni.

In questo periodo di sospensione, determinato soprattutto dall’iter della legge di stabilità, le quotazioni di Bonaccini si sono sempre più valorizzate tanto da essere eletto all’unanimità.

Un altro trofeo portato a casa dal Premier Matteo Renzi che, come si sa, ha sostenuto con determinazione la candidatura di Bonaccini alla più alta carica della regione.

Bersaniano prima e renziano dopo, Bonaccini ha saputo reggere ai tormentati flutti che hanno scosso il palazzo regionale lo scorso anno e oggi può godersi questo secondo momento di gloria.

Torna su