Grecia sottomessa e GB a Statuto Speciale

Grecia3_rivoltaLe due facce dell’UE:  altissima tensione in Grecia con scontri durissimi tra polizia e manifestanti taciuti da tutti i media e trionfalistici toni per l’accordo raggiunto con il Regno Unito.

di Lamberto Colla Parma, 28 febbraio 2016.

C’è da chiedersi dove andrà questa Europa  senza idee e senza guida. Senza strategie condivise di lungo periodo ma soltanto in balia dei ragionieri contabili e degli affaristi più cinici e spregiudicati.

L’anarchia regna sovrana nell’UE, barricate ai confini degli Stati membri per impedire i flussi dei migranti erti nonostante le raccomandazioni della Commissione UE, chiusura delle frontiere interne, statuti speciali, paradisi fiscali a cielo aperto da Londra a Lussemburgo, interventi militari compiuti in segretezza, o quasi e spionaggio alle stelle.

La Gran Bretagna che minaccia l’uscita dall’UE e ottiene uno status speciale che garantisce una notevole indipendenza, consapevole che l’uscita sarebbe stato un maggior danno per il regno di Sua Maestà  più che per l’Europa, considerato che la Gran Bretagna mai è entrata totalmente nell’UE.

Giustamente David Cameron esce gaudente dalla maratona dei premier e dichiara  soddisfatto che “non farà mai parte del super Stato europeo”, né mai di “un esercito europeo”. E ancora, sostiene che il Regno Unito ha costretto l’Europa a “tagliare la burocrazia“, anche se è esattamente uno dei punti del programma di Jean-Claude Juncker. E assicura che Londra ha “riconquistato il controllo” sulle sue frontiere, riuscendo a bloccare gli abusi dei lavoratori europei che “sfruttano il nostro sistema di welfare“.

Elegante Cameron, le sue esternazioni somigliano molto a quelle di chi “sputa nel piatto in cui mangia”.

Ma mentre si trattava per “accontentare i britannici”, quelli che non sono mai entrati nel sistema euro, quelli che viaggiano in auto a sinistra, quelli che non hanno mai accettato il sistema metrico decimale, quelli che hanno inventato i prodotti derivati intossicando la finanza mondiale con la complicità dei loro alleati statunitensi, quelli che comunque ricevono i contributi PAC di cui ha goduto ampiamente anche la loro famosa agricoltrice, Regina Elisabetta (è stata la più grande beneficiaria d’europa dei contributi), quelli che spiano gli alleati con il loro ECHELON   per conto degli americani, ebbene mentre si vuole accontentare questi tignosi pseudo alleati, in Grecia si combatte per non morire di fame ma nessuno ne parla. Sottomessi dalla Troika, come molti  avrebbero voluto anche per l’Italia, ai Greci non è nemmeno consentito di far conoscere la loro situazione di crisi e il prospettato ulteriore inasprimento  della pressione fiscale accompagnato dal taglio delle pensioni voluto, ovviamente, dall’UE.

A ben guardare, pur non obbligati dalla Troika, anche in Italia il Governo Renzi (in clima i continuità con i suoi predecessori Letta e Monti), sta percorrendo i medesimi  sentieri; la pressione fiscale è aumentata e le pensioni di reversibilità sono nel mirino del Governo, delle indennità dei Consiglieri Regionali e dei Parlamentari invece è ancora prematuro parlarne.

Però in Italia questi sono argomenti tabù!

Tutti concentrati a sviare l’attenzione su più marginali discussioni che invece riempiono a ogni ora i notiziari di radio, Tv e giornali; tra stepchild adoption e la maratona politica che ha portato alla rivendicazione d’indipendenza del Regno Unito di Sua Maestà la Regina Elisabetta II, passando magari da qualche rigurgito riferito al Festival di  San Remo e qualche indispensabile aggiornamento della crisi tra Belen e Stefano De Martino.

Infine, giusto per non farci mancare nulla e per confermare l’anarchia diffusa nel vecchio continente,  corre voce che la Francia abbia mandato truppe speciali a fare operazioni militari segrete in Libia mentre è invece certo che abbia ripristinato le frontiere interne, ma nessuno che protesti in modo palese, anche perché mezza europa l’aveva già fatto prima dei cugini transalpini.

Intanto la non notizia che Berlusconi fu intercettato torna di moda giusto per dare un po’ di peperino ai sudditi “italioti” con addirittura la complicità di  Obama che finge di cospargersi il capo di ceneri creando, dalla notte alla mattina,  una legge di tutela della privacy anche per i cittadini stranieri fingendo di essere estraneo, proprio lui il capo di tutte le forze armate statunitensi, a questa macchinazione.

Ma dove andremo a finire? Dove ci porterà quest’europa inutile e così lontana dall’Europa sognata e progettata nel dopoguerra ma, purtroppo, che ha preso forma e concretezza nel nuovo millennio?

.Grecia1Rivolta

Grecia4_rivolta  

  

Torna su