Cereali. La Cina spaventa i mercati

cereali spighe_cibusA poche ore dalla disponibilità dei dati USDA, a buttare benzina sul fuoco ci pensa la Cina con l’ipotesi di un’importante immissione di scorte sui mercati. Sul fronte interno da segnalare solo il rallentamento dei cruscami.

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 1 aprile 2016 –
Mercati già in fibrillazione per l’imminente pubblicazione dei dati USDA tremano per le notizie che provengono dalla Cina circa la possibilità di smaltimento degli stock interni a prezzi internazionali ma con sostegno interno agli agricoltori. Un’ipotesi che potrebbe produrre un’ondata di prezzi fortemente competitivi sui circuiti internazionali dei cereali.

A completamento dell’informazione aggiungiamo che gli stock mondiali sono concentrati per l’80% in soli 5 paesi e il 90% in 10 paesi. Ma, e qui sta l’allarme, ben il 50% della disponibilità è concentrata in Cina (fonte Associazione Granaria di Milano – focus 2013-2015).

Il mercato domestico continua a non mostrare particolari segnali di ripresa  e, pare, i cruscami stanno rallentando e non dovrebbe essere lontano il tempo del calo.  I cereali molto più fermi i proteici protetti dal super Euro. Le filiere zootecniche e agroalimentari continuano a galleggiare nella loro crisi in attesa di interventi governativi.

Bioenergie. Il settore delle bioenergie sempre alla ricerca di biomasse a prezzi di saldo ma sempre più difficili da intercettare. Sulla prossima campagna maidicola gli operatori hanno intercettato prezzi, sul settembre marzo, tra i 175/180 euro arrivo BS-CR-MN per il mais di base contratto 103.  In caduta i prezzi dei trinciati e dei pastoni.

Indicatori internazionali 1 aprile 2016
l’Indice dei noli è salito ancora a 414 punti, il petrolio ruota sui 38$ e il cambio a 1,13289.

logo andalini

(*) Noli – L’indicatore dei “noli” è un indice dell’andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini – esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali – (per contatti +39 338 6067872) –  – Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore.

Torna su