Parmovo: tra record e fornelli

IMG_3538-COPCome ti cucino il record. Parmovo ha scelto l’originalità per rappresentarsi a Cibus 2016.

di Virgilio Parma, 11 maggio 2016.

Leader nel settore degli ovoprodotti, che esporta in tutto il mondo, Parmovo  ha da poco lanciato sul mercato 1 Up, l’integratore proteico a base d’albume che, all’apporto proteico, abbina le varianti gustose della fragola, del cioccolato e dello zabaione.

Un prodotto innovativo e prestazionale pensato per gli atleti ma anche per  tutti gli altri.  Consumato a colazione nel dosaggio idoneo, consente infatti di apportare  all’organismo la quota proteica utile per affrontare  l’intensa giornata scolastica piuttosto che lavorativa.

Un prodotto che accompagnerà l’ospite fisso dello stand, Andrea Devicenzi, nel programma delle sue avventure estreme.

Se il “1UP” è la benzina, il telaio è un Pinarello mentre il motore e la centralina di controllo sono

IMG_3541 (1)Devicenzi” e il main sponsor è “Parmovo” allora il record è servito.  Una combinazione esplosiva per superare ogni limite.

Il centro di tutto ciò sarà Andrea Devicenzi, Mental Coach e Paralympic Atlete, che ha al suo attivo più di una avventura estrema, come ad esempio il raid (2010) in autosufficienza, percorrendo, in mountain byke,  700 km lungo la strada Indiana più alta del mondo. Ma molte altre sono state le  avventure, o meglio le sfide, vinte da Devicenzi e tante altre sono programmate, insieme a Alessandro Curti (Ad di Parmovo) sino al 2020, passando dalla più vicina, il tentativo di record di percorrere 500 km in 24 ore in sella al suo “sogno realizzato”   la Pinarello DOGMA nero opaco il prossimo novembre.

Mentre Andrea Devicenzi catalizza l’attenzione sulle prossime sfide impossibili, ai fornelli è un continuo IMG_3548 (1)fermento e una offerta di assaggio.

Già, perché i fratelli Curti hanno ben presente che l’origine di tutto è l’uovo e che se l’azienda è diventata quello che è lo si deve al prodotto d’origine, al coraggio, ai sacrifici e alla determinazione del loro papà Luciano scomparso pochi anni fa.

IMG_3545 (1)

Chef Migliaro e Alessandro Curti

Ecco quindi che lo chef Carmine Migliaro  coadiuvato da Elena Minari e “raccontato” dalla Foodblogger Eleonora Rubaltelli propone, a seconda dell’ora, ogni ben di Dio realizzabile con le uova, dal gelato alla malaga, ai biscotti, agli zabaioni, dai primi ai dolci quindi, inondando di profumi e aromi gli ospiti dello stand che, a questo punto, come se attratti dalle sirene, a stento riescono nell’impresa di  abbandonare lo Stand Pad. 3 E056.

 

Torna su