Ecobonus per i veicoli commerciali.

Ambiente. Ecobonus per i veicoli commerciali, riaperti i termini del bando per sostituire quelli più inquinanti. Domande

online dall’8 agosto al 10 ottobre 2017

Contributo di 2.500 euro per l’acquisto, nel corso di quest’anno, di veicoli commerciali rispettosi delle norme contro l’inquinamento

Bologna – C’è tempo fino al 10 ottobre per richiedere gli eco-bonus regionali destinati alle imprese dell’Emilia-Romagna per la sostituzione di veicoli commerciali inquinanti con nuovi mezzi per il trasporto merci.

La Giunta regionale ha disposto la riapertura dei termini di presentazione delle domande di contributo che verranno finanziate con 1.335.000 euro di risorse ancora disponibili. 

“Abbiamo deciso di riaprire i termini del bando per permettere ad altre imprese di partecipare a questa azione del Piano regionale che riteniamo molto importante- spiega l’assessore all’ambiente, Paola Gazzolo-.  “E’ una misura che abbiamo da subito condiviso con il Tavolo regionale dell’imprenditoria e, in questi mesi, abbiamo lavorato per rafforzare il dialogo con i produttori e i concessionari per affiancare l’eco bonus della Regione con offerte e promozioni delle case automobilistiche. Il nostro obiettivo è rendere ancora più vantaggiosa la sostituzione dei mezzi- ha concluso- e ampliare la platea dei beneficiari per rendere sempre più concreto il miglioramento della qualità dell’aria”.

I fondi a disposizione previsti dal Piano regionale per la qualità dell’aria Pair 2020, complessivamente  2 milioni di euro, sono destinati all’acquisto di nuovi veicoli commerciali leggeri per il trasporto merci fino a 3,5 tonnellate da parte di micro, piccole e medie imprese dell’Emilia-Romagna con sede legale o operativa in uno dei 30 Comuni regionali soggetti alle limitazioni della circolazione o, in alternativa, con sede in Emilia-Romagna e pass di accesso alla zona a traffico limitato in uno di questi stessi Comuni.

Gli incentivi, con obbligo di rottamazione, possono riguardare la sostituzione di veicolo commerciali inquinanti “di categoria N1” ad alimentazione diesel fino all’euro 3 con mezzi a minore impatto ambientale euro 6 ad alimentazione mista benzina-gpl, benzina-metano, benzina-elettrico ed elettrici. Ciascuna azienda potrà ricevere un singolo contributo, in conto capitale, pari a 2.500 euro per la sostituzione di un solo veicolo acquistato nel corso 2017.

Il bando è online (http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/entra-in-regione/bandi/bandi2017/eco_bonus) sul portale regionale Ambiente, le imprese interessate potranno presentare la domanda a questo indirizzo https://servizifederati.regione.emilia-romagna.it/BandoVeicoliCommerciali/Fase1 dalle ore 14.00 dell’ 8 agosto alle ore 12.00 del 10 ottobre 2017. 

Per accedere alla piattaforma informatica occorre disporre di un account “Federa” che può essere richiesto collegandosi all’indirizzo https://federa.lepida.it.

La graduatoria delle richieste sarà redatta sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle domande con priorità per le micro o piccole imprese, comprese quelle artigiane. Le aziende in posizione utile avranno tempo dal 16 al 31 ottobre 2017 per presentare l’ordine di acquisto del nuovo veicolo.

Elenco dei 30 comuni soggetti alla limitazione della circolazione previste dal Pair 2020:

– i Comuni capoluogo di provincia (Bologna, Ferrara, Forlì, Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini);

– i Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti (Carpi, Imola e Faenza);

– i Comuni con popolazione compresa fra i 30.000 e i 50.000 abitanti (Castelfranco Emilia, Formigine, Sassuolo, Casalecchio di Reno, San Lazzaro di Savena, Cento, Lugo e Riccione);

– i Comuni appartenenti all’agglomerato di Bologna (Argelato, Calderara di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell´Emilia, Ozzano, Pianoro, Sasso Marconi e Zola Predosa).

Torna su