Cereali e dintorni. Mercati ancora turbati. In attesa dei dati USDA.

Mercati perturbati sia dalla politica che dal tempo. Il 12 agosto i dati USDA ma nel frattempo si segnalano alcune anticipazioni di Bloomberg.

di Mario Boggini e Virgilio – Milano,  7 agosto 2019 –  E’ un continuo stillicidio di notizie contrastanti che rendono le quotazioni più ondivaghe del solito e, purtroppo, sarà così sicuramente sino all’Usda del 12/08. A tal riguardo come antipasto, segnaliamo alcuni dati diffusi da Bloomberg: “le cifre raccolte dagli analisti in previsione dell’Usda del 12/8: gli acri del corn sarebbero 87,7 milioni contro 91,7 dell’Usda di luglio : un calo del -4,36%.Le rese per acro sarebbero in calo di circa lo- 0,66%. Gli stock di fine raccolto a 39,88 milioni di tons contro 51: un calo del 2,2%. Gli acri del seme di soia sarebbero 80,9 contro 80: un aumento del +1,1%. Le rese per acro a 47,4 contro 48,5: un calo del -2,26%. Gli stock di fine raccolto a 22 milioni di tons contro 21,6: un aumento del +1,7%.”

Non sono comunque dati sconvolgenti, ma comunque tendenzialmente rialzisti per il mais-corn.

Il mercato si è posizionato a:

Mentre scriviamo il telematico ha un andamento misto.

Sul mercato interno è da segnalare il rialzo dei cruscami, il fermo del rincaro dei grani, stazionario/pesante il mais nazionale mentre per l’estero si diradano gli arrivi via camion; orzo stabile; per i proteici ieri ci si attestava con le farine di soia sui 305€ tonnellata per la normale e 315€ tonnellata per la proteica, prezzi simili al pronto sino alla fine del anno, mentre per il 2020 316€ tonnellata per la normale e 326€ tonnellata per la proteica partenza porto Ravenna.

I prezzi dei proteici sono accattivanti per i consumatori, meno per chi commercia; sono infatti valori molto vicini ai minimi già visti in precedenza nel mese di maggio del corrente anno.

Per il comparto biodigestori si segnala solo l’inizio delle campagne acquisto trinciati di mais. Sempre introvabile il mais declassato ad uso bioenergetico, così come scarsissima la disponibilità di sottoprodotti della industria dei risi e dell’industria molitoria del mais, disponibilità di avena nazionale per tale fine.

Un ultimo avviso: attenzione alle criticità logistiche del mese di agosto.

Indicatori internazionali 7 agosto 2019
l’Indice dei noli è sceso a 1734 punti, il petrolio è a quota 54,00$  e l’indice di cambio €/$ segna 1,12045  (Hr. 8,30).

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

 

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

 

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

http://www.andalini.it/it/

 

 

 

Torna su