Cereali e dintorni. Mercati ribassisti, ma attenzione ai risultati del Pro Farmer Crop Tour   

Iniziato il Pro Farmer Crop Tour che, dai primi segnali, sembrerebbe registrare rese inferiori alle attese.

di Mario Boggini e Virgilio – Milano,  20 agosto 2019 – I mercati internazionali non si sono mai fermati. Dopo l’Usda del 12/08, tra ribassi, rincari e nuovi ribassi, in generale il segno negativo ha sfiorato tutta la linea: Il mais-corn/settembre, dal venerdì 9/8 al lunedi 20/08, è passato da 410,2 a 365 centesimi di dollaro per bushel; il grano/settembre è passato da 499,4 a 465,40 centesimi di dollaro per bushel. E pur non essendo stati bersagliati dalle cifre ribassiste dell’USDA, seme farina ed olio hanno comunque seguìto la tendenza registrando il segno meno: il seme/settembre è passato da 879 a 854 centesimi di dollaro per bushel, la farina/settembre è passata da 298,5 a 292 dollari alla tonnellata corta, anche l’olio/settembre è passato da 29,58 a 28,68

Comunque sia, sono considerabili valori molto bassi e chi scrive non crede che sussistano spazi per ulteriori sensibili cali. Nel mondo merce non ne manca, la Cina continua a non spingere sugli acquisti, anche perché la peste africana ha ridotto di oltre il 30% la sua popolazione suina, le esportazioni vanno a rilento così come un poco tutta l’economia mondiale, quindi fatti salvi eventi esterni il mercato non ha la forza di fare fughe in avanti.

Analizzando la serie storica degli ultimi tre anni, per seme e farina, i valori attuali sono sulle soglie minime.

E’ importante segnalare che ieri è iniziato il Pro Farmer Crop Tour che sta registrando rese inferiori al previsto per mais-corn, e così potrebbe essere per il seme di soya. Mentre scriviamo, infatti, il mercato telematico è in campo positivo sia per questa ragione sia per il fatto che ieri sera, dopo la chiusura del mercato, sono uscite le cifre Usda sullo stato di raccolti:

“Il “buono/eccellente” del corn è uscito al 56% contro il 57 % della scorsa settimana ( e il 68% dell’anno precedente). Quello del seme al 53% contro il 54% (e il 65% dell’anno precedente). Il mercato si attendeva qualche punto in più: con questi numeri una riflessione è d’obbligo. L’unica cifra migliore di quella della settimana prima è quella dello stato di “buono/eccellente” del grano primaverile: 70% rispetto al 69% della settimana prima (l’anno precedente era 74%).”

Sul mercato interno da segnalare il perdurare delle note difficoltà logistiche, la fine del rialzo dei cruscami, fermo anche il mercato del grano così come quello del mais, che comunque non risente di quanto accaduto sul Chicago, e sulla nuova campagna i valori più veritieri sono quelli base 180-181€ arrivo Mantova e Brescia da ottobre sino a giugno 2020; orzo stabile; per i proteici le far soya ieri si attestavano sui 306€ tonnellata per la normale e 316€ tonnellata per la proteica prezzi simili al pronto sino alla fine del anno, mentre per il 2020 317€ tonnellata per la normale e 327€ tonnellata per la proteica partenza porto Ravenna. Il girasole proteico sul pronto 230€ partenza e sul novembre giugno a 221€ partenza Ravenna, far colza sui 225-230€ partenza in base al luogo e al periodo.

Per il comparto biodigestori si segnala l’inizio delle campagne di trinciatura con qualità, per ora discutibili, piena commercializzazione del trinciato, introvabile il mais declassato ad uso bioenergetico, nessuna disponibilità di sottoprodotti della industria dei risi, e dell’industria molitoria del mais, disponibilità di avena nazionale per tale fine.

Indicatori internazionali 20 agosto 2019
l’Indice dei noli è salito a 2067 punti, il petrolio è a quota 56,50$  e l’indice di cambio €/$ segna 1,10788  (Hr. 9,30).

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

 

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

 

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

http://www.andalini.it/it/

 

 

 

Torna su