Cereali e dintorni. Alcune anticipazioni della Reuters sui dati USDA. 

Il mercato è “supportivo”; le voci in merito a un accordo sui dazi si rincorrono e alcuni analisti dichiarano ottimismo. Alcuni dati USDA anticipati dalla Reuters.

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 6 novembre 2019 –  Il mercato come già ieri scrivevamo è “supportivo” e nel frattempo la Reuter ha reso note le cifre degli analisti in previsione dell’USDA del prossimo venerdì:

– il raccolto USA del corn-mais è mediamente stimato a 346 milioni di tonnellate contro 350 di ottobre.

– Gli stock di fine raccolto a 46 contro 49 milioni di tonnellate.

– La produzione di semi a 96,6 contro 95,6 milioni di tonnellate e gli stock di fine raccolto a 11,7 contro 12,5 milioni di tonnellate.

Nessun valore è “sconvolgente”, ma confermano anche che i mercati hanno ben poco spazio per ulteriori riduzioni delle quotazioni dagli attuali livelli e perciò si prevede un USDA neutrale anche se non si possono mai avere certezze prima dell’USDA.

Cogliamo l’occasione per comunicare che i valori del corn mais “comunitario” (rumeno/bulgaro), ieri per il novembre, quotava ad euro 152 contro 151 di lunedì. Il dicembre quotava ad euro 155 contro 154. Il gennaio/febbraio/marzo 2020 era quotato ad euro 162 contro 158. L’aprile/maggio/giugno non era quotato, ma lunedì quotava euro 162 partenza a cui aggiungere un nolo via camion di 27- 28€.

Sempre nella giornata di ieri, precisamente ad un certo momento del pomeriggio, il mercato domestico interno dei proteici si è vivacizzato su presunte (o vere) ricoperture effettuate dalle multinazionali che hanno riacquistato loro posizioni sul breve e medio termine.

Indicatori internazionali 5 novembre 2019
l’Indice dei noli è sceso a 1697 punti, il petrolio è a quota 56,00$/bar  e l’indice di cambio €/$ segna 1,11286 (Hr. 12,00).

 

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

 

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

http://www.andalini.it/it/

 

 

 

Torna su