Cereali e dintorni. Mercato praticamente immobile

Nulla di nuovo sul fronte dei mercati internazionali. Si stanno raccogliendo istanze di interesse per procedere a un acquisto collettivo di materia per biodigestori.

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 27 novembre 2019 –  Nei giorni scorsi scrivevamo:

“Tramontano le possibilità’ per firmare qualsiasi tipo di accordo commerciale tra americani e cinesi per la fine dell’anno. Pechino vuole capire come finirà’ l’impeachment di Trump e chi sarà poi l’interlocutore. Soja e farina di soja, a Chicago, pagano il prezzo di questa situazione, situazione alla quale si accoda anche il mais. Soja e mais sono al minimo da 2 mesi. Il grano tra ieri, e l’overnight di stamattina, é poco mosso”

Ora  aggiungiamo:

La scorsa settimana la Cina ha acquistato 1,2 mtm di seme brasiliano. La competizione del Sud America è potente. L’accordo sulla trade war non vede spiragli concreti, malgrado il presidente Usa abbia sostenuto, giusto  ieri, che il lavoro di Washington nella trattativa con la Cina sul commercio è “agli sgoccioli”. Trump però ha anche sottolineato il sostegno degli Usa per la protesta a Hong Kong, ribadendo un endorsement destinato a rinnovare il disappunto di Pechino.

Su queste notizie il seme incassa la 5° seduta in ribasso e tocca il minimo da 11 settimane.

Comunque sia, con questo cambio e con quanto sopra scritto, i valori mercantili continuano a tenere in un mercato pressoché immobile, fatta eccezione per il grano tenero, le crusche di grano t/d, e l’olio di soya.

Per il comparto bioenergie, nella prossima settimana dovremmo conoscere i valori a cui potrà essere esitato un grande lotto di grano che verrà immesso su questo mercato ma con la specifica e controllata destinazione agli impianti di biodigestione.  Con tutta probabilità ci sarà un’asta e i tempi di ritiro-consegna saranno intorno ai 90 giorni.

Chi fosse interessato potrà contattare l’ufficio OCC di Mario Boggini, (per contatti +39 338 6067872) in quanto si stanno raccogliendo le istanze di interessi per valutare un acquisto collettivo.

Mais uso bioenergetico disponibile in Piemonte e forse in Emilia Romagna. 

Indicatori internazionali 27 novembre 2019
l’Indice dei noli è salito a 1426 punti, il petrolio è a quota appena sopra 58,00$/bar  e l’indice di cambio €/$ segna 1,10099 (Hr. 11,00).

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

 

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

 

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

http://www.andalini.it/it/

 

 

 

Torna su