Crisi Ferrarini, Assemblea pubblica a Lesignano

Crisi Ferrarini, Assemblea pubblica a Lesignano

Diego Cauzzi: Assemblea pubblica con i lavoratori della Ferrarini a Lesignano

Di Redazione 7 dicembre 2019 – Crisi Ferrarini: In seguito all’assemblea pubblica che si è svolta nel pomeriggio di ieri in Sala Civica a Lesignano, per e con i lavoratori dell’azienda Ferrarini, riceviamo e pubblichiamo il comunicato del consigliere comunale Diego Cauzzi, che fa il punto della situazione sugli argomenti trattati durante l’incontro. La riunione è stata organizzata dal gruppo consiliare “Lesignano Bene Comune”, che ha garantito massimo sostegno e disponibilità ai dipendenti del gruppo aziendale.

(Diego Cauzzi gruppo consiliare Lesignano Bene Comune):

“Venerdi 6 dicembre.
Il gruppo consiliare Lesignano Bene Comune, ha organizzato un’ assemblea pubblica con i lavoratori della Ferrarini.

Presenti:

Antonio Gasparelli -Segretario generale Parma FLAI – CGIL
Matteo Lanini – responsabile di zona FLAI – CGIL
Barbara Lori – Consigliere regionale ER – componente commissione politiche economiche
Alessandro Garbasi – Vicepresidente Provincia di Parma.

L’incontro con i lavoratori Ferrarini aveva lo scopo di relazionare sulle iniziative portate avanti in consiglio comunale,
dove il gruppo consiliare ha recentemente presentato un’interrogazione per riportare l’attenzione sulla situazione di crisi del gruppo Ferrarini.
Contestualmente al dibattito in consiglio, Lesignano Bene Comune ha presentato una mozione, votata all’unanimità, con la quale il consiglio impegna l’amministrazione ad attivarsi nei confronti della Provincia di Parma per richiedere l’istituzione di un tavolo di confronto in accordo con la Regione Emilia Romagna, la parte datoriale, le organizzazioni sindacali e i rappresentanti dei lavoratori.

“Le notizie relative al concordato Ferrarini ancora lontano da una sicura e chiara conclusione positiva ci hanno indotto ad attivarci,
in considerazione della importanza del sito poduttivo, presente nel comune di Lesignano Bagni, sia per quanto riguarda i lavoratori, che tra dipendenti diretti e indotto sono circa 150 unità, sia per la rilevanza che il prosciuttificio ha per tutto l’ambito territoriale.
Siamo quindi molto soddifatti che l’iniziativa intrapresa sia stata ben accolta in consiglio. Le OOSS, la Regione e la Provincia hanno convenuto che un confronto tra le parti possa portare ad una analisi puntuale della situazione utile a definire una linea di azione condivisa, portando un contributo positivo al tavolo di crisi insediato al MISE su richiesta della Regione Emilia Romagna.
L’incontro si è svolto in un clima tranquillo e costruttivo. La compostezza, lo spirito di sacrificio dimostrato dai lavoratori Ferrarini, ci ha sempre colpito.
Il nostro interessamento era doveroso, fuori da ogni sterile retorica, Sono persone, madri e padri in alcuni casi entrambi dipendenti nella stessa azienda. Meritano tutta la nostra attenzione e tutto il nostro impegno”.

Per maggiori informazioni il link della pagina Facebook “Lesignano Bene Comune”:

https://www.facebook.com/LesignanoBeneComune/