UniCredit amplia le misure a sostegno dei territori colpiti dal virus COVID – 19

UniCredit amplia le misure a sostegno dei territori colpiti dal virus COVID – 19

La banca amplia il pacchetto di interventi straordinari a supporto delle 7 regioni colpite ad oggi (Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Trentino, Lazio) dal virus COVID –19

In aggiunta alle iniziative predisposte e comunicate lo scorso 24 febbraio, UniCredit ha deciso di applicare il Pacchetto Emergenza ampliato che prevede:

        l’azzeramento delle commissioni di prelievo su circuito Bancomat presso gli ATM non UniCredit presenti nei Comuni delle “zone rosse”, a favore di titolari di carte di debito emesse dalla banca

    moratoria di 12 mesi sui canoni leasing per le Imprese negli 11 comuni interessati e, previa valutazione sull’effettivo danno subito, sospensione di 6 mesi del pagamento dei canoni leasing in tutte le 7 Regioni ad oggi colpite.la moratoria di 12 mesi sui canoni leasing per le Imprese negli 11 comuni interessati e, previa valutazione sull’effettivo danno subito, sospensione di 6 mesi del pagamento dei canoni leasing in tutte le 7 Regioni ad oggi colpite

  la consulenza da remoto: sono già 500 mila i clienti serviti da consulenti dedicati da remoto e oltre 1 milione possono operare a distanza tramite i nostri consulenti in filiale. rafforzamento dei servizi di consulenza a distanza, che consentono ai clienti di non recarsi in una filiale fisica, mettendo a loro disposizione un team di consulenti a distanza raddoppiato.

Andrea Casini, Co-CEO Commercial Banking Italy di UniCredit ha commentato: “Il nostro impegno nei confronti delle comunità locali è sempre stato e sarà sempre molto forte. Con il pacchetto ampliato stiamo mettendo in campo azioni concrete per supportare le regioni colpite. Continueremo ad assicurarci che le nostre economie locali abbiano il supporto necessario e a collaborare strettamente con imprese, cittadini e istituzioni del territorioAndrea Casini, Co-CEO Commercial Banking Italy di UniCredit ha commentato: “Il nostro impegno nei confronti delle comunità locali è sempre stato e sarà sempre molto forte. Con il pacchetto ampliato stiamo mettendo in campo azioni concrete per supportare le regioni colpite. Continueremo ad assicurarci che le nostre economie locali abbiano il supporto necessario e a collaborare strettamente con imprese, cittadini e istituzioni del territorio”.

Remo Taricani, Co-CEO Commercial Banking Italy di UniCredit, ha aggiunto: “Stiamo intraprendendo azioni rapide e decisive per supportare i nostri clienti colpiti dalla situazione attuale. In particolare, abbiamo rafforzato i nostri servizi digitali, inclusa la possibilità di offrire consulenza da remoto, sia su prodotti di base che su quelli più evoluti come gli investimenti e i finanziamenti alle piccole imprese. Grazie alla firma digitale non è necessario che i clienti si rechino fisicamente in filiale”. A seguito della situazione di emergenza straordinaria venutasi a creare, abbiamo deciso di potenziare i nostri servizi digitali ed in particolare la possibilità di offrire consulenza da remoto da parte dei nostri advisors. Ciò si applica sia ai prodotti di base ma anche alle consulenze più evolute sugli investimenti o sui finanziamenti alle piccole imprese. Attraverso la firma digitale i nostri clienti potranno usufuire della nostra consulenza senza necessità di recarsi in filiale.A seguito della situazione di emergenza straordinaria venutasi a creare, abbiamo deciso di potenziare i nostri servizi digitali ed in particolare la possibilità di offrire consulenza da remoto da parte dei nostri advisors. Ciò si applica sia ai prodotti di base ma anche alle consulenze più evolute sugli investimenti o sui finanziamenti alle piccole imprese. Attraverso la firma digitale i nostri clienti potranno usufuire della nostra consulenza senza necessità di recarsi in filiale.

Queste misure vanno ad aggiungersi alle iniziative predisposte e comunicate lo scorso 24 febbraio per gli undici comuni isolati (Vo’ Euganeo, Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano) come una moratoria di 12 mesi sulle rate dei mutui ipotecari e chirografari per le imprese con sede legale/operativa nella zona colpita che abbiano subito danni e per tutti i clienti privati intestatari di mutui ipotecari e prestiti personali residenti nei Comuni interessati che siano stati danneggiati dall’evento.

Maggiori informazioni sono disponibili al numero di telefono 800.32.32.85 disponibile dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.00 alle ore 22.00 e il Sabato dalle ore 9.00 alle ore 14.00 oppure presso la propria filiale/gestore di riferimento e sul sito www.unicredit.it (chi siamo >sostegno e solidarietà)www.unicredit.it<http://www.unicredit.it> (chi siamo >sostegno e solidarietà).

Milano, 2 marzo 2020