Cereali e dintorni. Gran rimbalzo dei prezzi

Cereali e dintorni. Gran rimbalzo dei prezzi

Un consiglio: “I deboli di cuore prendano la coramina”

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 1 ottobre 2020 – E Il mercato a forza di tenere…..è “esploso”, ecco cosa è accaduto ieri sera 30/9:

Le motivazioni per tale andamento sono, come al solito, ancora tanti: fondi d’investimento, acquisti Cinesi che hanno ridotto le scorte , tanto è vero che gli Stock USA al primo di settembre 2020 sono: grano tenero 58,75milkioni di tonnellate metriche vs le 61mtm delle attese e le 64,9mtm di 12 mesi fa’ effetto rialzista; mais a 50,7mtm, vs le 57mtm dell’attesa e le 53,2mtm di 12 mesi fa. effetto rialzista; soya a 14,25mtm, vs le 15,67mtm delle attese e le 24,85mtm di 12 mesi fa. effetto rialzista; problemi meteo vari e anche questi, effetto rialzista;

Le avvisaglie vi erano già state e comunicate, ora non resta che attendere e vedere se i fondi prendono i grandi profitti vendendo ed inoltre, non bisogna dimenticarsi che questi prezzi sono profittevoli per i produttori.

Con quanto sopra esposto ora, oltre ai proteici in fuga, anche i cereali rincarano, il tutto in un mercato che non assorbe quantitativamente e dove gli arrivi di ottobre e novembre, a fronte di vecchi contratti, potrebbero creare altre turbolenze di mercato.

E’ perciò consigliabile di tenere i nervi saldi sui proteici e muoversi, se necessario, solo dal secondo semestre 2021 o comunque dopo il primo trimestre dello stesso anno.

Con i rincari che presumibilmente si registreranno è necessario controllare e tenere presente l’esecuzione dei contratti a prezzi bassi: attenzioni alle franchigie di ritiro e ai termini di pagamento.

Per il mondo dei Biodigestori opportunità su crusca farinacci e farine di mais e vari prodotti che adesso abbondano in quanto tutti hanno trinciato o pastone.

E’ una fase supportiva di rincaro che terrà sicuramente almeno nel medio periodo.

Indicatori internazionali 30 settembre 2020
l’Indice dei noli è risalito a 1.725   punti, il petrolio sfiora i 40 $/bar  e l’indice di cambio €/$ segna 1,1729 ore 10,45.

 

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini

(*) Noli – L’indicatore dei “noli” è un indice dell’andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini – esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali – (per contatti +39 338 6067872) – Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore.

Officina Commerciale Commodities srl – Milano

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

http://www.andalini.it/it/