Cereali e dintorni. Rialzi, Ebbasta!

Cereali e dintorni. Rialzi, Ebbasta!

Ultim’ora: Usda di questa sera con dati RIALZISTI per corn e semi di soia;, valori neutri per grano. Chicago ore 18:26: grano +11; corn +14; semi di soia +34; farina di soia +10; olio di soia +0,5,

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 10 novembre 2020 –

Il mercato continua ancora la sua corsa senza se e senza ma, ecco le chiusure di ieri sera:

Stasera alle 18,00 il report mondiale USDA con riflettori accesi sugli stock USA, sui raccolti del Sud America, e sull’Ucraina ed Est Unione Europea. Difficile pensare che ci annoieremo e nemmeno che ci divertiremo! Come diceva un vecchio Politico Italiano “pensar male si fa peccato ma spesso si indovina”

Nel mercato interno: mais estero e nazionale ben tenuti, come tutti gli altri cereali. Anche la spinta di fuga sembra essersi attenuata o quasi sparita; cruscami impazziti, siamo ormai al carico senza prezzo pur di accaparrarla, proteici in rincaro, sottoprodotti proteici pure, fibrosi ben fermi tranne i foraggi appesantiti.

Scarse inesistenti le rivendite. Il clima di aumenti diffusi ha questo effetto, e l’incertezza del Covid aggiunge ansia, e con quanto sta succedendo sulle logistiche internazionali sarebbe opportuno fare un poco di scorta.

Comunque siamo a prezzi molto alti e inaspettati dalla maggior parte degli operatori (anche importatori) e la tendenza al momento non è ipotizzabile. In questo marasma di aumenti e tensioni è difficile capire quanto terrà e sino a a che punto.

E’ un momento veramente di difficile interpretazione, sembra che tutte le anomalie si stiano concentrando ed incatenando una sull’altra. Le stime di stasera stanno inducendo i grandi importatori venditori a non dare prezzi e i primi ricalcoli sulla farina di soya che danno:

– novembre dicembre 413/423€ il gennaio giugno 396/406€ e il luglio dicembre365/375€ e per un anno 2021 380/390€. Ma questi sono ricalcoli, sicuramente le prime mani stimiamo che usciranno a 418/428€ tonnellata rispettivamente per la 44% normale e per la 46,5% proteica, partenza porti di Ravenna e Venezia

Per il mondo dei Biodigestori opportunità su farine di mais e vari prodotti che adesso abbondano in quanto tutti gli operatori hanno trinciato o pastone.

Indicatori internazionali 10 novembre 2020
l’Indice dei
noli B.D.Y. è con ridisceso a 1.207   punti, il petrolio sfiora i 40,0 $/bar  e l’indice di cambio €/$ segna 1,183346 ore 10,04.

 

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini

(*) Noli – L’indicatore dei “noli” è un indice dell’andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini – esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali – (per contatti +39 338 6067872) – Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore.

Officina Commerciale Commodities srl – Milano

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

http://www.andalini.it/it/