Grandi Marchi

SOMMARIO  Anno 12 – n° 38 23 settembre 13

SOMMARIO Anno 12 – n° 38 23 settembre 13

 

Cibus-NEW-on-line-LOGO-HD-1920x1080_cibus3

SOMMARIO

Anno 12 – n° 38 23 settembre 13

1.1 editoriale

+ IVA – Equitalia

2.1 lattiero caseario

Parmigiano Reggiano, al via i piani produttivi

3.1 export

Frutta italiana negli USA

4.1 export

Olio d’oliva negli USA: ASSITOL, standard di qualità unici

5.1 lattiero caseario

Le due principali DOP confermano i segnali di ripresa

6.1 cereali

Barilla e Regione per ridurre l’effetto serra

7.1 ambiente

Ambiente, Ddl consumo del suolo: riunito primo gruppo di lavoro

8.1 energia

Efficienza energetica nel settore agricolo. Verona dal 9 all’11 ottobre

9.1 salute

Per allungare la vita: dieta, meditazione e esercizio fisico

9,2 eventi

Grandi Marchi al 60° compleanno dei Masters of  Wine

10,1 Vino

Dalla “fusione” il buon vino.

11.1 “BOLLICINE” 

Champagne: -36%  rispetto il 2012

 

Grandi Marchi al 60° compleanno dei Masters of Wine

Grandi Marchi al 60° compleanno dei Masters of Wine

 

Vino Grandi Marchi_cibus
“La nostra presenza a Londra è un riconoscimento per tutto il vino italiano “ dichiara Piero Antinori, presidente dell’Istituto Grandi Marchi.

Londra, 16 settembre 2013. Gran finale con il vino tricolore alle celebrazioni dei 60 anni dell’Institute of Masters of Wine (IMW), che si aprono oggi a Londra. Sarà, infatti, l’Istituto Grandi Marchi a chiudere, il 19 settembre,  la quattro giorni di eventi – tra seminari e degustazioni – per la ricorrenza della nascita dell’accademia mondiale che forma i più influenti e preparati esperti del vino dei cinque Continenti. Per l’occasione le 19 cantine icona dell’enologia italiana, divenute simbolo della varietà e della qualità del vino made in Italy con ben 12 regioni rappresentate,  saranno protagoniste di un seminario-degustazione di vini da vitigni autoctoni dei rispettivi territori. Un tasting strategico, questo, esclusivamente riservato ai Masters of Wine. Obiettivo: dimostrare la ricchezza varietale del vigneto Italia.

La partecipazione dei Grandi Marchi al 60° compleanno dei Masters of Wine, che conta attualmente 312 membri in tutto il mondo (erano solo 6 al debutto dell’Istituto), consolida ulteriormente la partnership siglata nel 2009 quando, per la prima volta,  una compagine italiana venne ammessa come major supporter della prestigiosa istituzione londinese.

“La nostra presenza a Londra è un riconoscimento per tutto il vino italiano – dichiara Piero Antinori, presidente dell’Istituto Grandi Marchi -. Dal 2009 abbiamo promosso e sostenuto un programma di collaborazione e formazione volto ad accreditare l’Italia del vino presso l’IMW. Questa è una case history importante per tutto il settore – conclude Antinori – che documenta che solo superando i personalismi si può far crescere il brand Italia nel mondo, dal vino fino agli altri settori di eccellenza del nostro Paese”.

Tra i principali risultati della cooperazione tra i due istituti, quelli dell’organizzazione dei primi corsi  per aspiranti MW italiani e l’accettazione della candidatura italiana, avanzata sempre dai Grandi Marchi, ad ospitare l’8° Simposio mondiale dell’IMW che si terrà a Firenze dal 15 al 18 maggio 2014.  L’organizzazione degli eventi firmati IGM-IMW è affidata alla IEM, International Exhibition Management.

Istituto del Vino Grandi Marchi: Alois Lageder, Argiolas, Biondi Santi Greppo, Ca’ del Bosco, Michele Chiarlo, Carpenè Malvolti, Donnafugata, Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, Gaja, Jermann, Lungarotti, Masi, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Pio Cesare, Rivera, Tasca D’Almerita, Tenuta San Guido, Umani Ronchi.