Cereali e dintorni. Mercati elettrizzanti

0
240

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 20 maggio 2021 – I prezzi rilevati alla chiusura del 19 maggio:

(tra parentesi le variazioni sulla seduta precedente in cent. di dollaro per Bushel per semi corn e grano in Dollari per tonnellata corta per la farina.)  

Sono giornate intense per quasi tutti i prodotti quotati, con volatilità straordinarie.  

Questa è la conseguenza di una liquidità smodata, che non trova più allocazione nell’obbligazionario e cavalca ogni onda e come già scritto in più circostanze, le intelligenze artificiali amplificano i movimenti e riducono all’osso i tempi di reazione. Ieri tutto giù, adesso il mercato sta recuperando di nuovo!

La Cina continua a comprare mais, anche ieri 1,3 milioni di tonnellate dagli USA per il 2021/22. Siamo ormai ad un totale di 8,2 milioni di tonnellate da questa origine e sono ben 9 giorni consecutivi che i cinesi acquistano negli USA. Il tutto, si basa sui timori per i quantitativi Brasiliani e per la qualità del raccolto. 

Fonte Agriconsult stima infatti il raccolto brasiliano a 91 milioni di tonnellate contro le 102 dell’USDA e l’export a 26 milioni di tonnellate a fronte delle 35 dell’USDA.  

Ieri, fonte Agri Resource stimava il raccolto brasiliano a 90 milioni di tonnellate come massimo e l’export a 10/12 milioni di tonnellate, contro le 35 dell’USDA. 

Oggi, Agri Resource stima l’import cinese per l’anno 2021/22 a 34 milioni di tonnellate a fronte le 28 di questa campagna. 

 Con questi numeri poche illusioni …

Per quanto riguarda la Soya: il calo degli olii vegetali ha fatto perdere sensibilmente terreno al seme. Ma con questi stocks, non sussiste spazio per nessuna riduzione di produzione. I fondamentali non sono cambiati completamente, è forse prevalsa, al momento, la voglia dei fondi di realizzare i lauti guadagni, ”margini” accumulati, il mercato purtroppo continua ad aver bisogno di bel tempo e grandi raccolti.  

Le sensazioni che confermiamo anche per quest’oggi: proteici ancora un poco di ribasso, e oggi il 2022 di proteica gira intorno ai 390-392€ tonnellata, mentre per i cereali solo una frenata…in attesa di eventi. 

Non resta che suddividere i rischi di copertura sui mercati futuri giocando sui nuovi raccolti.   

Indicatori internazionali 20 maggio 2021
l’Indice dei noli B.D.Y. è leggermente salito a  2.801 punti, il petrolio sfiora i 65,00€ $/bar  e l’indice di cambio €/$ segna 1,21851 ore 11,49 .

Pastificio Andalini

Google search engine